Le visite guidate e gli eventi dedicati a Dante di sabato
29 maggio 2021 inaugurano l’estate che conduce alla riapertura della chiesa simbolo della rinascita di Parma.

Sabato 29 maggio 2021, San Francesco del Prato dà il via a un programma di eventi che vuole tracciare un percorso di avvicinamento alla riapertura ormai imminente – e divenuta ancora più significativa – di un simbolo della rinascita e della capacità di resistere agli eventi e ai tempi. Quello che si intravede come una luce autunnale è un grande traguardo per tutta la città, in procinto di riappropriarsi finalmente di un monumento dall’inestimabile valore artistico e culturale nell’anno (ampliato) di Parma Capitale della Cultura.

Fruibile per concerti e incontri fino a un massimo di 200 persone, la chiesa – sempre meno cantiere ed ex-carcere, ma comunque determinata a mantenere testimonianze della propria peculiare vicenda storica – prevede una serie in continuo aggiornamento di appuntamenti a ingresso e offerta libera fino a esaurimento posti, con prenotazione obbligatoria.

«Il cuore ci spingerebbe a spalancare queste porte, che per troppo tempo sono state chiuse – commenta frate Francesco Ravaioli – ma sappiamo che ormai manca davvero poco, un nulla di fronte all’enormità dei secoli. Vogliamo che San Francesco del Prato diventi il teatro e contemporaneamente lo spettacolo di un’estate di gioia, nel pieno rispetto delle norme di sicurezza. In attesa della riapertura ufficiale di ottobre».

Si inizia dunque con le visite guidate che, a partire da sabato 29 e domenica 30 maggio fino al 12 settembre, offriranno una spettacolare ed esclusiva anteprima di San Francesco del Prato ma rappresenteranno anche un’occasione preziosa per tuffarsi nella sua storia con il supporto gratuito dei volontari. È possibile partecipare sabato – dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 17:00 alle 20:00 – o domenica, dalle 17:00 alle 20:00; non serve prenotare.
Con l’avanzare della primavera e dell’estate, la musica tornerà poi a spaziare nelle splendide cornici di San Francesco del Prato e della Casa della Musica, location d’eccezione degli straordinari concerti della rassegna “Il suono nella bellezza”, magistralmente interpretati da “I Musici di Parma” con la partecipazione straordinaria di artisti di fama internazionale. Sono 5 gli appuntamenti in calendario, il primo domenica 20 giugno alle ore 21,00.

Il 29 maggio segnerà anche l’inizio di un ciclo di eventi inaugurato dalla terzina di serate di “Libertà va cercando”– Dante incontra San Francesco del Prato”, dedicate al Purgatorio Dantesco e al concetto di libertà, in occasione dei 700 anni dalla morte del sommo poeta. Inizio alle ore 21,00.
Seguiranno i quattro appuntamenti di “Serate di luce nel Solstizio”, occasione per assistere in diretta al passaggio del sole attraverso il rosone della chiesa realizzato da Alberto da Verona: uno spettacolo per sua natura unico, cui San Francesco partecipa con la propria architettura, accogliendo la luce dei raggi nella parte absidale.

Il 14 settembre è prevista la posa della croce sulla sommità della chiesa, ultimo appuntamento prima dell’inaugurazione. Il 3 ottobre la Celebrazione eucaristica con il rito di dedicazione segnerà ufficialmente il ritorno di San Francesco del Prato alle proprie funzioni originarie. I giorni della riapertura saranno inoltre arricchiti da eventi religiosi e laici, come il videomapping proiettato sulla facciata della chiesa gotica e uno straordinario concerto celebrativo con ospiti di eccezione, per festeggiare insieme un momento unico che resterà indelebile nella storia di Parma.

Approfondimenti e aggiornamenti in tempo reale: www.sanfrancescodelprato.it

fotografia di Francesca Bocchia

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: