Decreto sostegni bis, nella bozza prevista anche la proroga del Reddito di emergenza. Per l’anno 2021 sono infatti riconosciute, su domanda, ulteriori quattro quote di Rem relative alle mensilità di giugno, luglio, agosto e settembre 2021. Inoltre, secondo la bozza, fino al 31 dicembre non si applica la riduzione del 3% mensile a partire dal quarto mese di fruizione alla Naspi. A partire da gennaio 2022 l’importo della prestazione è calcolato applicando le riduzioni corrispondenti ai mesi di sospensione trascorsi.

Nel ‘pacchetto lavoro’ anche la norma per la riduzione dell’orario di lavoro per garantire i livelli occupazionali, previ accordi con le parti, in alternativa ai trattamenti di integrazione salariale. La riduzione media oraria non può essere superiore all’80 per cento dell’orario giornaliero, settimanale o mensile dei lavoratori interessati dall’accordo collettivo. Per ciascun lavoratore, la percentuale di riduzione complessiva dell’orario di lavoro non può essere superiore al 90 per cento nell’arco dell’intero periodo per il quale l’accordo collettivo è stipulato.

fonte Adnkronos

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: