“L’Italia e l’Europa sono i paesi dell’uguaglianza e dei diritti. Consuetudini e usi profondamente inaccettabili sul piano umano, sociale e religioso minano la pacifica convivenza tra le nostre comunità. Per questo auspichiamo che chiunque tra la comunità pakistana o la restante parte della popolazione novellarese sia al corrente di elementi utili a chiarire le sorti di Saman Abbas, scomparsa a soli 18 a Novellara, si rivolga da subito alle forze inquirenti. È in gioco la vita di una valida giovane persona e la tutela di una comunità storicamente laboriosa e integrata”. Così Domenico Chiatto, segretario Cisl Emilia Centrale con delega all’immigrazione e Sadid Aziz, responsabile di zona Cisl Emilia Centrale.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: