Tagliati i corsi di scuola serale a Parma: i partiti di maggioranza facciano rispettare il nostro territorio

 

L’Ufficio Scolastico di Parma e Piacenza ha comunicato che il Ministero dell’Istruzione ha tagliato d’autorità ben 20 posti nell’organico dei docenti, non garantendo la copertura per i corsi serali nel territorio della provincia di Parma.

Un fatto gravissimo: la politica prima parla di arricchimento e potenziamento dell’offerta formativa e poi i partiti dell’attuale maggioranza di governo commettono scempi di questo genere contro il territorio della provincia di Parma, privandolo di un segmento scolastico che si rivolge a fasce sociali fragili: adulti che vogliono studiare perché in gioventù non hanno potuto conseguire un titolo di studio.

La Gilda degli Insegnanti di Parma e Piacenza, tramite il suo coordinatore Salvatore Pizzo, invita i responsabili politici del Parmense che rappresentano i partiti della maggioranza di governo ad imporre rispetto ed attenzione per il territorio, tra poco si voterà in molti comuni e la gente potrebbe ricordarsi di questo modo fare.

La Gilda è disponibile a colloquiare ed a confrontarsi con gli esponenti politici Parmensi che, in quanto tali non dovrebbero tollerare decisioni di questo tipo, si chiedano anche perché dai livelli istituzionali nazionali e regionali probabilmente non vengono nemmeno interpellati.

I corpi rappresentativi, sindacali e politici, non possono essere esclusi dai processi decisionali e messi di fronte al fatto compiuto.

 

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: