Appuntamento lunedì 21 giugno. Partner di Parma Alimentare nelliniziativa è la Chambre de Commerce Italienne pour la France (ufficio di Marsiglia): il webinar, patrocinato dal Comune di Parma, si inserisce nel contesto della campagna True Italian Taste promossa dal Ministero degli Affari Esteri e da Assocamerestero. Lobiettivo è duplice: valorizzare le filiere alimentari della Food Valley parmense e il mondo delle eccellenze DOP e IGP e promuovere la città ducale come destinazione turistica. Si tratta del secondo progetto in pochi mesi con focus sulla Francia, primo mercato export per il settore alimentare parmense e primo Paese di provenienza dei viaggiatori diretti in Italia. Previsto il coinvolgimento di una guida turistica, di due chef della squadra Parma Quality Restaurants e di un maestro dellospitalità in sala.

Parma, 18 giugno 2021 Dopo il successo delliniziativa di promozione dello scorso settembre, Parma torna a dialogare con i giornalisti dOltralpe: al webinar in programma lunedì 21 giugnoè prevista la partecipazione di una trentina di ospiti francesi, selezionati tra le firme del giornalismo gastronomico e travel. A organizzare levento Voyage entre saveurs et territoire de Parma è Parma Alimentare, in collaborazione con la Chambre de Commerce Italienne pour la France (sezione di Marsiglia) e con il patrocinio del Comune di Parma. A fare da cornice concettuale alliniziativa è la campagna True Italian Taste promossa dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e da Assocamerestero, per la valorizzazione dei prodotti italiani: lobiettivo è promuovere la cultura dellautentica cucina italiana, che si fonda su un patrimonio senza eguali al mondo di eccellenze DOP e IGP.

Il webinar verterà intorno a due delle anime di Parma: il cibo e le bellezze artistico-culturali della città ducale e del suo territorio. Prima provincia italiana per valore economico generato dal comparto food DOP e IGP, forte di prodotti come ad esempio Parmigiano Reggiano DOP, Prosciutto di Parma DOP, Culatello di Zibello DOP, Salame Felino IGP e Coppa di Parma IGP, Parma è infatti la capitale della Food Valley: è stata anche la prima città del Belpaese a essere insignita del titolo di Città Creativa UNESCO per la Gastronomia. Ciò rende Parma una meta ideale per i foodie: ma lofferta per gli ospiti in arrivo è più ampia, come testimonia il fatto che Parma sia stata selezionata come Capitale Italiana della Cultura 2020+21.

A spiegare il perché di questa grande attenzione alla Francia è Alessandra Foppiano, Executive Manager di Parma Alimentare:«La Francia è per Parma e il suo territorio un partner strategico: con un quota pari al 20% del totale export, rappresenta storicamente il primo mercato di destinazione dei prodotti del settore alimentare. Tra il 2009 e il 2020, lexport alimentare parmense verso la Francia è cresciuto a valore di più dell80%, con un giro daffari che ha toccato i 372,7 milioni di euro nel 2020. Un anno che, nonostante lemergenza da Covid-19, è stato positivo: la crescita dellexport alimentare parmense verso la Francia è stata del 15%, soprattutto grazie alle performance dei prodotti da forno e farinacei (+48%), delle conserve vegetali (+11%) e di quelle animali (+4%)». Al contempo la Francia è per lItalia un bacino importante di turisti: «Secondo il Rapporto sul Turismo Internazionale della Banca dItalia, nel primo trimestre 2021, con 684.000 turisti, la Francia è di gran lunga il primo Paese per viaggiatori in Italia continua Alessandra Foppiano. Questo trend trova conferma anche sui 12, difficili mesi, del 2020, che hanno visto arrivare in Italia oltre 6,3 milioni di viaggiatori francesi.Considerando che la ripresa del settore passa dal turismo di prossimità, su scala italiana ed europea, diventa quindi strategico sensibilizzare gli opinion leader dOltralpe sullunicità culturale di Parma».

In diretta dagli spazi del Gastronomy Hub, il webinar “Voyage entre saveurs et territoire de Parma sarà articolato in due momenti. La guida turistica Elisabetta Rastelli condurrà gli utenti francesi in un viaggio virtuale nei luoghi simbolo del territorio parmense, dalleprime colline alla Bassa Parmense, passando per la Petite Capitale. A seguire, due ambasciatori della nostra cucina esalteranno lunicità del patrimonio gastronomico della Food Valley, proponendo ricette gourmand. Si tratta di chef Maria Amalia Anedda, oggi al Ristorante Les Caves di Sala Baganza, cresciuta professionalmente proprio in Francia, nella brigata di Alain Ducasse al Ristorante Jules Verne sulla Tour Eiffel; e di Matteo Bersellini, executive chef del Ristorante Al Vedel, a Colorno, da 240 anni unaistituzione parmense in fatto di cucina. Sia chef Anedda, che nel corso dello showcooking proporrà Mezze maniche farcite con ricotta, Prosciutto di Parma DOP, asparagi e riduzione di panna allo zafferano, sia chef Bersellini che firmerà Ravioli allOrtolina con crema di asparagi, olio alle alici in salsa piccantee Parmigiano Reggiano DOP appartengono a Parma Quality Restaurants, consorzio di una trentina di ristoratori considerati tra le migliori espressioni della cucina parmense. A completare la sessione sarà un wine pairing curato da Ugo Bertolotti, maestro di ospitalità e Presidente di FIPE Parma, con focus sulla DOP Vini dei Colli di Parma.

Il webinar avrà anche una coda ludica: ai partecipanti, infatti, verrà chiesto di partecipare a un quiz, rispondendo a una decina di domande di natura gastronomica e culturale. In palio, per i giornalisti francesi che si dimostreranno più preparati, 5 Tasty Box, con una selezione di prodotti simbolo delle filiere parmensi: pasta, le DOP Parmigiano Reggiano e Prosciutto di Parma, pomodoro, alici di Parma e lattiero/caseario.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: