Continuano le operazioni di soccorso, 13 persone salvate

 

 

 

Almeno 20 persone sono ancora sepolte sotto le macerie dopo il crollo di un edificio di due piani a Malatya, nel sud-est della Turchia a maggioranza curda, a un centinaio di chilometri dal confine con la Siria.

Non sono ancora chiari i motivi che hanno portato al collasso dello stabile, situato nel quartiere centrale Sitmapinari, mentre secondo Bbc Turkce le squadre della protezione civile sono riuscite a mettere in salvo per ora 13 persone, di cui due gravemente ferite, e si stima che altre 20-25 siano ancora sotto le macerie.

Le operazioni di soccorso continuano.

“Ho sentito prima il rumore di una spaccatura e poi l’edificio è crollato. Si è levata una nuvola di fumo, sembrava fosse il giorno del giudizio” ha raccontato all’emittente Haberturk un testimone che ha assistito al crollo della casa, Turhan Cobanoglu. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: