Usa pronti a considerare ‘altre opzioni’ se negoziati falliscono

 

Mancano solo “poche settimane” per salvare l’accordo sul nucleare con l’Iran e gli Stati Uniti sono pronti a considerare “altre opzioni” se i negoziati falliranno.

Lo ha detto il segretario di Stato Usa Antony Blinken in un’intervista a Npr.

Dopo mesi di stallo dei colloqui a Vienna, Washington ha recentemente riportato progressi modesti ma ancora insufficienti. Per Blinken il ripristino dell’accordo “sarebbe il miglior risultato per la sicurezza americana, ma se non possiamo, stiamo guardando ad altre opzioni” con gli alleati anche in Europa e Medio Oriente. Opzioni che sono state “oggetto di intenso lavoro nelle ultime settimane e mesi”, ha detto, sottolineando che “siamo preparati per entrambi i percorsi”.
Ore prima il ministro degli Esteri russo Serghiei Lavrov aveva dichiarato che “c’è un reale progresso” nelle trattative sull’accordo sul programma nucleare iraniano e che Mosca auspica che “un accordo venga raggiunto”, secondo l’agenzia Interfax.
“Per quanto riguarda il programma nucleare iraniano, io adesso prenderei una posizione più ottimista. Lì c’è un reale progresso, lì c’è una reale volontà, prima di tutto tra Iran e Usa, di comprendere le preoccupazioni concrete e capire come queste preoccupazioni possano essere considerate nel pacchetto generale”, aveva detto Lavrov. (ANSA).

     

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Lascia una Replica

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: