Logo

Fiera del fungo di Borgotaro IGP 2022

17-18 e 24-25 settembre a Borgo val di Taro (PR)

La Fiera del fungo di Borgotaro, nelle edizioni 2020 e 2021, ha voluto “tenere duro” e sostenere il lavoro dei commercianti locali e degli ambulanti, tenendosi in maniera ridotta in una sede più ampia e con date differenti.

Quest’anno, però, si ritorna alle origini, sia come date (tornando al 3° e 4° weekend di settembre) che come location, con il ripristino delle aree fieristiche in via Nazionale e dintorni.

“Con la fine dell’emergenza sanitaria – ha spiegato il Presidente del comitato organizzativo Fabio Campisi – il comitato (interamente composto da volontari) ha deciso di ritornare nella sede e nelle date storiche, in concordanza con l’Amministrazione Comunale, seppure con delle variazioni e diverse novità che scopriremo via via che l’organizzazione si farà più concreta”.

Avvicendamenti anche nel comitato di volontari, con la new entry Alessia Alzapiedi in quota Consorzio di tutela del fungo IGP di Borgotaro e l’arrivo anche del nuovo assessore al turismo Stefania Mortali.

“Partecipare attivamente all’organizzazione della Fiera del Fungo, manifestazione storica e culturale del nostro paese, mi onora ed entusiasma.

Unitamente ai Volontari della Fiera del Fungo lavoreremo per offrire alla popolazione e ai visitatori una fiera di eccellenze alimentari e prodotti tipici con un ricchissimo programma di valorizzazione territoriale, culturale e di intrattenimento.

Confidiamo nella partecipazione da parte di tutti gli operatori commerciali, di tutte le associazione e della popolazione per la realizzazione condivisa di un evento partecipato e festoso che renda il giusto merito a Borgotaro quale capitale del fungo Porcino.

Forti della collaborazione con il Consorzio di tutela del fungo IGP di Borgotaro la nostra Fiera potrà varcare i confini nazionali con una risonanza turistica e commerciale al pari delle più importanti fiere dell’ enogastromia”

La volontà è quella di proporre un evento che contenga il meglio delle esperienze passate e che al contempo si rilanci con nuovi approcci comunicativi e un rinnovamento generale qualitativo.

L’inaugurazione del Museo del Fungo, facente parte della rete dei Musei del Cibo di Parma, per esempio potrebbe essere una delle novità di questa edizione, con nuove attrazioni, ospiti e showcooking, tutto all’insegna della valorizzazione dei prodotti tipici locali e degli approfondimenti sul mondo dell’enogastronomia in generale, fra tradizione e nuove tendenze.

Per le informazioni e gli aggiornamenti seguite i social della Fiera del fungo di Borgotaro (instagram e Facebook) e visitate il sito www.sagradelfungodiborgotaro.it

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.