Dal 2020 ad oggi 40 neo assunti, pari ad un + 27% della dotazione organica. Massari: ”Il nuovo personale, con energie e competenze fresche, darà un apporto importante alla “nuova Provincia” al servizio dei Comuni e del territorio, che è necessaria oggi.”

 

Molti volti nuovi in Provincia: dall’inizio del 2020 ad oggi, nell’Ente di Palazzo Giordani sono entrati 40 nuovi assunti, che corrispondono a circa il 27% della dotazione organica preesistente; infatti al 1° gennaio 2020 la Provincia di Parma contava 150 unità di personale. 51 sono donne.
Naturalmente le assunzioni sono andate in parte a compensare le cessazioni che l’ente ha subito in questi anni e al 1° aprile l’organico sarà di 168 unità, di cui il 56 donne.
Il primo boom di assunzioni si è avuto nell’ottobre 2020, con i 9 istruttori tecnici assistenti (gli ex “cantonieri”), assunti il 1° ottobre 2020.

I dati sono comunicati dall’Ufficio Gestione del Personale provinciale.

 

Ecco la distribuzione delle unità assunte nel biennio tra i vari servizi.
La parte del leone la fa il Servizio Viabilità – Edilizia scolastica, con 24 neo assunti, pari al 59%, al secondo posto il Servizio Finanziario – Personale – Sistemi Informativi, con 8 nuove unità (di cui 5 ai sistemi informativi), pari al 20%, seguono Pianificazione territoriale – Gestione del Patrimonio con il 4 unità, pari al 10%, Affari generali – Stazione unica appaltante, con 3 neo assunti, pari al 8%, e la Polizia Provinciale con 1 nuovo agente, pari al 3 %.

”Il nuovo personale, con energie e competenze fresche, darà un apporto importante alla “nuova Provincia” al servizio dei Comuni e del territorio che è necessaria oggi” afferma il Presidente della Provincia Andrea Massari.

Grafico 1: la distribuzione delle assunzioni nei Servizi provinciali
Grafico 2: l’andamento del personale in servizio in Provincia al 1/1/2021 con proiezione al 2024, in base al Piano Triennale dei Fabbisogni, aggiornato nel febbraio 2022.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.