Rumba de Bodas 2021 live Berlino.jpg

RUMBA DE BODAS

in concerto

Venerdì 20 maggio

Ore 22

Cesena, Magazzino Parallelo

e

Sabato 21 maggio

Ore 22

Modena, Vibra Club

 

Due date in Emilia Romagna questo weekend per Rumba de Bodasvenerdì 20 maggio a Cesena, al Magazzino Parallelo di via Genova 70 e sabato 21 maggio a Modena al Vibra Club di Via IV Novembre 40/a.

Le date sono in collaborazione con SUNER PROJECT, progetto a cura dell’Associazione Arci Emilia-Romagna APS, sostenuto da Emilia Romagna Music Commission e dalla Regione Emilia-Romagna nell’ambito della legge 2 sulla musica, ideato, organizzato e sviluppato in Emilia Romagna dalla rete dei circoli Arci, dai comitati provinciali e dal comitato Regionale.

Due live che daranno il via all’estate calda dei Rumba de Bodas, piena di concerti in Italia e all’estero.

La band porterà sul palco anche gli ultimi singoli: il celebre brano di Casadei Ciao mare rifatto in chiave Rumba de Bodas, un omaggio a Casadei e alla Romagna, e Krabu, dalle sonorità africane.

Ciao Mare

La cantante del gruppo Rachel Doe, metà afroamericana e metà romagnola, profondamente attaccata alle sue radici, è una moderna donna della balera.

Il video, per la regia di Daniele Poli di Street Style Studio, è stato girato nel territorio marittimo di Marina di Ravenna per le scene in barca e al Mama’s Club di Ravenna, dove è stata ricreata l’atmosfera della balera.

Il singolo, uscito per la label italotedesca Rubik Media, è disponibile su tutte le piattaforme digitali e in rotazione radiofonica.

Guarda il video: https://youtu.be/YDxm-mLMBpc

La versione della band del brano di Casadei nasce qualche estate fa quando i Rumba dovevano esibirsi sul palco centrale dell’evento “Calici Sotto Le Stelle” a Sant’Arcangelo di Romagna. «Quel giorno era anche il compleanno del grande Raoul Casadei» raccontano i ragazzi,  «e per l’occasione l’organizzatore della serata ci chiese di suonare un suo brano, così scegliemmo Ciao mare, che abbiamo arrangiato in stile ska, come da tradizione Rumba. Suonavamo davanti alla piazza più grande del paese,  gremita di gente, e la cosa formidabile fu che quando attaccammo con Ciao mare salì sul palco Raul, con i suoi coristi e ballerini di eccellenza, e così suonammo con Casadei quel brano scritto proprio da lui. E il pubblico andò in delirio!».

Da quel giorno i Rumba de Bodas si sono sentiti veri e propri ambasciatori della Romagna nel mondo e suonano la loro versione di Ciao mare nei più svariati angoli del globo, dalla Scozia alla Corea, dalla Russia all’Albania. «Ciao mare è un pezzo dedicato alla nostra casa e alle nostre radici, un pezzo che trasporta il pubblico dentro le balere della riviera romagnola e che allo stesso tempo, con l’aggiunta di un pizzico di follia Rumba e un po’ di sapore giamaicano, fa scatenare tutti a ritmo di ska».

E finalmente la band ha deciso di registrarla e pubblicarla.

Krabu

È un inno alla musica africana, un inno alla vita, un viaggio musicale senza sosta alla scoperta del continente nero.

Il brano, scritto dal bassista Giacomo Vianello Vos, cerca di racchiudere quanti più sapori africani mischiati insieme, dalla Tanzania al Mali, dal Madagascar alla Guinea Bissau. Ritmo, melodie e arrangiamenti incalzanti trasportano subito l’ascoltatore in luoghi caldi e potenti, vivi.

Rimanere immobili sarà un’impresa ardua: in pieno stile Rumba de Bodas!

«Krabu significa momento di condivisione, musica e festa» spiega l’autore Giacomo Vianello Vos, «concetti cardine della storia della band che, con questo brano, tenta di farli vivere all’ennesima potenza. Il testo è un messaggio dedicato ai bambini: prendere la vita, scoprirla, assaporarla al massimo e di come gli adulti possano imparare tanto dai più piccoli».

Un messaggio d’amore verso la scoperta e verso una visione del mondo mai scontata, con occhi diversi.

Il brano, inoltre, vanta la straordinaria collaborazione con il polistrumentista maliano Kalifa Kone alle percussioni.

Il singolo, uscito per la label italotedesca Rubik Media, è disponibile su tutte le piattaforme digitali e in rotazione radiofonica.

Ascolta Krabu: https://bfan.link/krabu

BIO

I Rumba de Bodas nascono a Bologna nel 2008 dall’incontro di un gruppo di compagni di scuola. Il  loro nome deriva dall’unione di due espressioni bolognesi: “rumba”, ovvero far rumba, far casino, e  “bodas” che deriva dai matrimoni, spesso teatri delle prime esibizioni della band, e anche simbolo  del connubio tra i generi musicali con cui il gruppo sembra ancora oggi non riuscire a decidersi. Per  anni si esprimono prima per le strade cittadine, con un’attività di busking che li porta a girare e a ed esibirsi nelle piazze europee e italiane. Già nei primi anni della loro formazione iniziano a fare le  prime apparizioni in alcuni festival importanti del continente: il Boomtown Festival in Inghilterra, il  Fusion Festival in Germania e il Cous Cous Festival in Sicilia. 

Negli anni il gruppo abbandona definitivamente la sua anima street e colleziona apparizioni in  alcune delle manifestazioni musicali più importanti d’Europa: Montreux Jazz Festival (Svizzera),  Saalfelden Jazz Festival (Austria), Copacabana (Belgio), Hemingway Jazz festival (Albania). Dal  2014 al 2019 è resident band all’Edinburgh Jazz Festival in Scozia, dove registra numerosi eventi  sold out. Nel 2018 per la prima volta il gruppo esce dai confini Europei per una tournée in Corea del  Sud, dove la band si esibisce nei famosissimi Seoul Music Week e Jazz Tonic Festival. Nella stessa  estate conquistano il pubblico russo dopo un concerto davanti a 5000 persone al Kaliningrad Jazz  Festival.

All’intensa attività live si aggiunge una produzione discografica che vede la pubblicazione di tre album: Just Married (2012), Karnival Fou (2014) e Superpower (2018), il primo disco del gruppo  edito da un’etichetta discografica, la Irma Records. Il sound del gruppo cambia drasticamente  rispetto all’inizio del progetto, e quello che era cominciato come un progetto vicino allo swing, allo  ska e al reggae si sposta verso il funk, il new soul e l’elettronica.

Dal 2013 al 2016 cantante della band è Matilda De Angelis, ora nota attrice.

Nel 2015 il progetto si arricchisce  della presenza del batterista Alessandro Orefice e della cantante Italo-Ghanese Rachel Doe, e nel  2019 del chitarrista Pietro Posani, (Rovere, Amici). La formazione attuale comprende Rachel Doe alla voce, Kim Gianesini al sax contralto, Mattia Franceschini alle tastiere e synth,  Pietro Posani alle chitarre, Giacomo Vianello Vos al basso e Alessandro Orefice alla batteria. 

I Rumba de Bodas si sono esibiti nel 2020 all’Internationale Kulturbörse Freiburg a Friburgo e al SulaFest in  India.

Nel 2021 sono usciti i singoli Rimini Minivan e Isole e nel 2022 Ciao Mare e Krabu per l’etichetta italo tedesca Rubik Media.

 

 

 

RUMBA DE BODAS

Rachel Doe voce 

Kim Gianesini sax contralto

Mattia Franceschini tastiere e synth

Pietro Posani chitarre

Giacomo Vianello Vos basso

Alessandro Orefice batteria

 

LINK

Ascolta Rumba de Bodas:

https://open.spotify.com/artist/43IQ5G04w55ib9XRwCAoIJ?si=6CRCMJkuSxm95YVQulYVfQ

www.rumbadebodas.com

https://www.facebook.com/RumbaDeBodas/

https://www.instagram.com/rumbadebodas/?hl=it

https://twitter.com/rumbadebodas?lang=it

https://www.youtube.com/c/RumbaDeBodas/videos

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.