­
­
­
­

Da martedì 28 giugno a sabato 2 luglio l’ottava edizione della rassegna che porta la formazione e l’informazione giornalistica in quota.

 

Obiettivo puntato sui temi della sostenibilità e dell’inclusione: come entrano nelle notizie di attualità, scienza e salute, nuove tecnologie, sport, cultura, economia, ambiente, e come sia cambiato il giornalismo negli ultimi 50 anni.

 

A tutti i giornalisti interessati ricordiamo che il triennio formativo è in scadenza: gli iscritti all’Ordine dei Giornalisti devono avere accumulato 60 crediti fpc, di cui almeno 20 deontologici, entro il 31 dicembre 2022, per il triennio 2020/2022. Per coloro che hanno già raggiunto i 30 anni di iscrizione all’albo i crediti fpc necessari sono 20 nel triennio 2020/2022, di cui almeno 10 deontologici.

 

Tutti coloro che intendono iscriversi ai corsi di Cortina tra le righe è necessario accedere alla piattaforma www.formazionegiornalisti.it: nel menù di sinistra selezionare la voce Corsi ed entrare in “Corsi disponibili”, poi usando il filtro di ricerca di destra si seleziona la tipologia di Organizzatore nelle opzioni presenti, inserendo “Ente terzo formatore”, poi in “Completa filtro” si deve digitare il nome dell’ente in stampatello “FAST”, e poi “applica i filtri di ricerca”. Poi si entra in ogni singolo corso selezionato per iscriversi. In alternativa si scorrono i “Corsi disponibili” in ordine cronologico di data e relativo titolo.

 

A questo link invece sarà possibile visualizzare tutte le convenzioni attivate per gli iscritti di Cortina tra le righe (es. hotel, ristoranti, trasporti): https://www.prenotahotel.it/Dolomiti/cortinatralerighe

Tutti i corsi si svolgono presso:

 Sala Cultura, Largo Poste, 14 – 1° Piano Palazzo delle Poste

 

Il programma completo dei corsi formativi:

­
­
­
­
­

Martedì 28 giugno

Corso di formazione deontologica per giornalisti con FAST-Federazione delle Associazioni Scientifiche e Tecniche, UGIS-Unione Giornalisti Italiani Scientifici e Fondazione Ordine dei Giornalisti dell’Emilia-Romagna

9.30-13.30
La deontologia nell’informazione scientifica e la gestione sostenibile nel mondo della ricerca
Durata:4 ore; Crediti:6 deontologici

Le novità deontologiche nell’informazione scientifica e sanitaria per rapportarsi al mondo della ricerca e delle notizie con sostenibilità. Dopo le giornate di formazione con UGIS nelle due precedenti edizioni della rassegna, prosegue l’impegno formativo su una professionalità responsabile del giornalista in cui UGIS ha coinvolto negli anni vari Ordini regionali dei giornalisti, fondazioni, associazioni e altre realtà. Il Consiglio nazionale dell’Ordine dei Giornalisti ha integrato l’art. 6 del “Testo Unico dei Doveri del Giornalista” grazie allo stimolo dato dalle indicazioni elaborate nel Manifesto di Piacenza di UGIS (in collaborazione con Ordine dei Giornalisti dell’Emilia-Romagna). Si affrontano metodologie e strumenti con i giornalisti e insieme a un esperto un approfondimento su come alberi e foreste rispondono al climate change, che ha un forte impatto nei media.

Corso di formazione deontologica per giornalisti con FAST-Federazione delle Associazioni Scientifiche e Tecniche, UGIS-Unione Giornalisti Italiani Scientifici, Fondazione Ordine dei Giornalisti dell’Emilia-Romagna ed Ethosjob-Human Caring

15.30-18.30
Intelligenza artificiale e informazione scientifica
Durata:3 ore; Crediti:3

Una riflessione sui traguardi della tecnologia nell’intelligenza artificiale e suoi ambiti di applicazione; ma è anche un dibattito sugli algoritmi che coinvolgono il web e che entrano nel mondo del fare giornalismo. Questi aspetti di evoluzione nella scienza, nella società e nella comunicazione esigono contemporaneamente competenze tecniche, etiche e deontologiche. È un dialogo tra giornalisti e un docente di intelligenza artificiale su ciò che implica l’adozione di nuovi criteri e categorie interpretative, insieme a linguaggi e capacità comunicative rinnovate, consapevoli, responsabili, sia per trattare notizie scientifiche che per affrontare il delicato tema dell’intelligenza artificiale, le opportunità e i rischi, nella generazione stessa delle notizie.

 

Mercoledì 29 giugno

Corso di formazione per giornalisti con FAST-Federazione delle Associazioni Scientifiche e Tecniche, UGIS-Unione Giornalisti Italiani Scientifici, Fondazione Ordine dei Giornalisti dell’Emilia-Romagna e Fondazione Filippo Burzio

10.00-13.00
Sostenibilità dell’informazione: evoluzione del giornalismo negli ultimi 50 anni
Durata:3 ore; Crediti:3

Il mondo del giornalismo è cambiato nei decenni e con esso le esigenze di lavoro, il clima socio-politico ed economico, la cultura, la tecnologia e la scienza, sia nel mondo della ricerca che per le nuove tecnologie informatiche che hanno rivoluzionato le modalità e i tempi del giornalismo, con l’avvento di computer, web e social. Tutto questo ha modificato nel tempo le regole che i giornalisti si sono dati per autoregolamentarsi. Ragionando sulla professionalità giornalistica responsabile, un gruppo di giornalisti raccontano, attraverso il proprio background storico, questa evoluzione dei media italiani e ciò che accadeva all’estero, dal passato al presente per riflettere su ciò che siamo stati e su ciò che siamo ora.

Corso di formazione deontologica per giornalisti con FAST-Federazione delle Associazioni Scientifiche e Tecniche, UGIS-Unione Giornalisti Italiani Scientifici, Fondazione Ordine dei Giornalisti dell’Emilia-Romagna ed Ethosjob–Human Caring

15.30-18.30
L’informazione sportiva: innovazione e scienza per una ecologia integrale
Durata:3 ore; Crediti:3

La corretta informazione è un “gioco di squadra”, soprattutto quando lo sport genera inclusione, sostenibilità e capitale sociale, con alto impatto nei media. Partendo dal decalogo del giornalismo sportivo fino all’art. 12 del Testo Unico dei Doveri del Giornalista, nel corso vengono affrontati gli aspetti deontologici, etici, la tutela dei minori e la questione delle false notizie, i doveri in tema di informazione sportiva. In tale contesto gioca un ruolo sia l’evoluzione sociale ed etica del giornalismo sportivo che l’informazione scientifica per l’evolversi dell’innovazione del mondo della ricerca nello sport. 

Giovedì 30 giugno

Corso di formazione per giornalisti con FAST–Federazione delle Associazioni Scientifiche e Tecniche e la collaborazione di Assi Onlus, CortinaSenzaConfini e Università IUAV Venezia

10.30 – 12.30
Progettare l’inclusione, dalle azioni alla comunicazione, fino all’informazione
Durata:2 ore; Crediti:2

Il tema dell’accessibilità diventa sempre più centrale grazie anche ad una generale ed accresciuta sensibilità̀. Le prossime Olimpiadi Milano-Cortina 2026 saranno l’occasione per grandi opportunità di rinnovamento. La sostenibilità entra nello sport, turismo, terzo settore e media. il corso analizza come queste tematiche vengano veicolate nelle notizie giornalistiche negli ultimi tempi in modo più specifico, riflettendo come siamo di fronte a un superamento concettuale di una idea di barriere architettoniche, non più come problema esclusivamente circoscritto ma di una concezione ecosistemica più attenta alle esigenze di tutti.

Corso di formazione per giornalisti e per dottori agronomi e forestali con FAST–Federazione delle Associazioni Scientifiche e Tecniche, in collaborazione con l’Ordine dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali della Provincia di Belluno, UNAGA-Unione Nazionale delle Associazioni Giornalisti Agricoltura, Alimentazione, Ambiente, Territorio, Foreste, Pesca, Energie Rinnovabili; ARGAV-Associazione dei giornalisti agroambientali di Veneto e Trentino-Alto Adige

15.00-17.00
Ritorno al futuro: le nuove sfide dell’agricoltura eroica e smart, dai territori alle notizie giornalistiche 
Durata: 2 ore; Crediti: 2 per i giornalisti; 0,250 per i Dottori Agronomi e Dottori Forestali

La buona informazione e l’approfondimento sono alla base del giornalismo agricolo e agroalimentare. Se nel cuore delle politiche aziendali il “thinks green” sta diventando prioritario, il ruolo di conservazione del territorio passa attraverso il recupero e il sostegno di tutte le attività agricole e silvo pastorali più antiche: sono cambiati i modi e gli strumenti ma non il fine ultimo dell’agire, ossia la cura del territorio, da comunicare al meglio. L’esigenza inoltre di ridurre l’impatto ambientale e avere anche una “agricoltura di precisione” fa entrare in campo l’innovazione tecnologica al servizio di un mondo smart.

 

Venerdì 1 luglio

Corso di formazione per giornalisti e per geologi con FAST–Federazione delle Associazioni Scientifiche e Tecniche, in collaborazione con Fondazione Centro Studi del Consiglio Nazionale dei Geologi

10.00-13.00
Il clima che cambia, la montagna e l’impatto nei media, tra interviste e dossier
Durate:3 ore; Crediti:3 per i giornalisti; 2 per i geologi.

I mutamenti del pianeta attraverso milioni e migliaia di anni, fino alla comparsa delle prime attività antropiche, coinvolgono gli studi di paleoclimatologia che analizzano il passato per aiutarci a capire presente e futuro dei cambiamenti del clima anche in montagna, dove i ghiacciai che potrebbero scomparire sono sentinelle preziose per l’ambiente. Si affrontano gli scenari in interviste, reportage e dossier giornalistici. Nell’approfondimento si racconta il progetto di ricerca internazionale Ice Memory, riconosciuto dall’UNESCO in cui l’Italia è capofila, che si prepara a costruire una grande banca-dati attraverso la raccolta e conservazione di campioni di ghiaccio prelevati dai ghiacciai di tutto il mondo.

Corso di formazione per giornalisti con FAST-Federazione delle Associazioni Scientifiche e Tecniche, Fondazione Milano-Cortina 2026 e GIS – Giornalisti Italiani Sciatori

16.00-18.00
Verso le Olimpiadi Invernali Milano-Cortina 2026, la grande sfida dell’inclusività, anche nel linguaggio
Durata:2 ore; Crediti:2

L’evento olimpico (e paralimpico) è, per sua natura, un’occasione di incontro fra culture diverse e di valorizzazione delle differenze. 
È un’opportunità per provare a radicare nella nostra cultura i concetti di diversità e inclusione, attraverso l’accettazione delle differenze. Una sfida culturale che si ripercuote necessariamente nel linguaggio quotidiano e nella narrazione messa in atto dai mezzi di informazione, chiamati oggi ad una maggiore sensibilità e attenzione verso questa tematica.

Sabato 2 luglio 

Corso di formazione per giornalisti con FAST–Federazione delle Associazioni Scientifiche e Tecniche

10.00-12.00
Turismo, verso le Olimpiadi 2026 la parola chiave per il futuro è sostenibilità
Durata:2 ore; Crediti:2

Progetti e iniziative per la sostenibilità ambientale e la tutela del territorio.#RoadtoMilano-Cortina 2026: come ri-bilanciare il turismo verso la grande opportunità data dalle Olimpiadi? I luoghi teatro delle competizioni si raccontano e si confrontano. 

Special guest: Federica Brignone che lancerà la sua quinta Traiettoria Liquida.

 

CORTINA TRA LE RIGHE 2022

Un progetto di: Cortina Skiworld in co-organizzazione con Comune di Cortina d’Ampezzo e il supporto dell’Associazione Albergatori di Cortina d’Ampezzo

 

Comitato del programma: FAST-Federazione delle Associazioni Scientifiche e Tecniche; UGIS-Unione Giornalisti Italiani Scientifici; Fondazione dell’Ordine dei Giornalisti dell’Emilia-Romagna; Fondazione Filippo Burzio; Ethosjob-Human Caring; Fondazione Centro Studi del Consiglio Nazionale dei Geologi; Ordine dei dottori Agronomi e dottori Forestali della provincia di Belluno; Coordinamento generale di DOC-COM

 

Con il patrocinio di: Ordine e Fondazione Ordine dei Giornalisti dell’Emilia-Romagna; Ordine dei Giornalisti del Piemonte; Ordine dei Giornalisti del Friuli-Venezia Giulia; Ordine dei Giornalisti del Trentino-Alto Adige

 

Con la collaborazione di: ASSI-Associazione Sociale Sportiva Invalidi Onlus; CortinaSenzaConfini; Confcommercio Belluno; UNAGA-Unione Nazionale delle Associazioni Giornalisti Agricoltura, Alimentazione, Ambiente, Territorio, Foreste, Pesca, Energie Rinnovabili;ARGAV-Associazione dei giornalisti agroambientali di Veneto e Trentino-Alto Adige; GIS-Giornalisti Italiani Sciatori

Communication Partner: Cortina Marketing; DMO Belluno Dolomiti; Dolomiti Superski

 

Cultural Partner: Accademia della Cucina – Delegazione di Cortina d’Ampezzo; CortinATeatro; Università IUAV di Venezia; Libreria Sovilla

Hospitality partner: Hotel de la Poste; Parc Hotel Victoria; Faloria Mountain Spa & Resort

 

Sustainable mobility partner: Cortina Express; Cortina Consulting

Wine partner: Tinazzi

Special Thanks: Spazi espositivi – Lagazuoi EXPO Dolomiti | Impianti a fune – Seggiovia 5 Torri; Ista Spa; Lagazuoi Spa | Bar, rifugi e ristoranti – Baita Resch; Chalet Tofane; Embassy; La Perla; La Suite; LP26; Rifugio Col Drusciè; Rifugio Pomedes; Rifugio Scoiattoli

A questo link è possibile visualizzare tutte le convenzioni attivate per gli iscritti di Cortina tra le righe (hotel, ristoranti, trasporti, impianti):
www.prenotahotel.it/Dolomiti/cortinatralerighe

­
­
­
­
­
SCARICA IL PROGRAMMA COMPLETO

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.