Semplificazione dei rapporti fisco-contribuente e tutela della casa all’interno della riforma Irpef sono gli obiettivi di due emendamenti del deputato emiliano del M5S Davide Zanichelli, approvati lo scorso martedì in Commissione Finanze. “Con un emendamento a mia firma alla delega fiscale mettiamo la tecnologia al servizio del contribuente disponendo il pieno utilizzo per la pubblica amministrazione dei dati derivanti dalla fatturazione elettronica e dalla trasmissione telematica dei corrispettivi, così da evitare un sovraccarico burocratico a danno di cittadini e imprese”. Lo riporta in una nota lo stesso Zanichelli, specificando che “l’emendamento prevede che le banche dati a disposizione delle singole amministrazioni possano essere incrociate, al fine di ridurre ulteriormente la richiesta di carte e documenti al settore privato”.

 

“Sempre durante l’esame della delega Fiscale in Commissione”, continua l’esponente pentastellato, “abbiamo approvato un altro emendamento, a firma mia e della collega Vita Martinciglio, con il quale ribadiamo l’importanza di tutelare il bene casa nel contesto della riforma delle deduzioni e delle detrazioni Irpef. La casa è il principale asset detenuto dai risparmiatori italiani e dobbiamo impegnarci per valorizzare al massimo questa specifica caratteristica nazionale”.

 

Oggi è terminato l’esame in Commissione della Delega fiscale, che domani approderà alla Camera per il voto.

 

 

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.