“Da Eco a Narciso: l’arte tra ritratto e autoritratto”: all’APE Parma Museo, ciclo di incontri collaterali alla mostra “IO TU IO. Renato Vernizzi e Luca
Vernizzi: un secolo di ritratti” con storici dell’arte, curatori, artisti e influencer.
Mercoledì 15 giugno (Auditorium, ore 17.30) si parla del ritratto contemporaneo con Alessandra Redaelli, Enrico Robusti e Giuseppe Veneziano.

 

Prosegue all’APE Parma Museo la mostra “IO TU IO. Renato Vernizzi e Luca Vernizzi: un secolo
di ritratti” organizzata e promossa da Fondazione Monteparma che propone, in una sorta di
dialogo intergenerazionale che attraversa tutto il Novecento fino ai giorni nostri, oltre cento ritratti
realizzati dall’illustre pittore di origini parmigiane Renato Vernizzi e dal figlio Luca, artista
affermato che ha saputo crescere nel solco familiare mantenendo sempre una forte originalità
espressiva.
Per approfondire l’evoluzione del genere del ritratto e dell’autoritratto nella storia dell’arte – e
valorizzare così il percorso artistico dei due artisti in mostra – Fondazione Monteparma organizza
insieme ai curatori, Angelo Crespi e Carla Dini, un ciclo di incontri collaterali all’esposizione che
vedranno impegnati illustri storici dell’arte insieme a studiosi, artisti, curatori e influencer.
Partendo dall’arte contemporanea per ritornare all’arte antica, passando per la fotografia, la rassegna,
intitolata “Da Eco a Narciso: l’arte tra ritratto e autoritratto”, si propone di mettere a confronto
professionalità diverse su un tema che percorre la storia dell’arte fin dalle origini e che tanto si è
trasformato per effetto dello sviluppo tecnologico.
Nello specifico il primo appuntamento è dedicato all’arte contemporanea: da Warhol a Bacon,
transitando per l’arte concettuale, per comprendere come è cambiata nel tempo l’essenza stessa del
ritratto. All’incontro, che si terrà mercoledì 15 giugno alle ore 17.30 all’APE Parma Museo,
interverranno la critica d’arte Alessandra Redaelli, specializzata in arte al femminile, e due artisti,
Enrico Robusti e Giuseppe Veneziano: il primo vanta una lunga attività ritrattistica, mentre il
secondo è oggi l’artista pop più famoso in Italia, in particolare per aver ritratto le icone della
contemporaneità.
I successivi due appuntamenti, in programma in autunno, verteranno sul ritratto antico e sul legame
tra ritratto e fotografia. Tutti gli incontri sono curati e moderati dal critico d’arte Angelo Crespi.

 

 

L’ingresso è gratuito con prenotazione al tel. 0521 203413 oppure via email a: info@apeparmamuseo.it.
La mostra “IO TU IO. Renato Vernizzi e Luca Vernizzi: un secolo di ritratti” è aperta dal martedì
alla domenica dalle ore 10.30 alle ore 17.30 (APE Parma Museo, Strada Farini 32/a). Maggiori
informazioni su www.apeparmamuseo.it

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.