Le Case di Tiedoli tornano a “parlare tedesco”. Al complesso residenziale, realizzato nella frazione del comune di Borgotaro per offrire agli anziani del territorio un differente modello abitativo-assistenziale rispetto alle Rsa, oggi ha fatto tappa ancora una volta una delegazione proveniente dalla Germania.

Si è trattato di un incontro ufficiale, inserito nella collaborazione istituzionale ormai trentennale tra la Regione Emilia-Romagna, rappresentata da Barbara Lori, assessora regionale Montagna e Pari opportunità, e il Land tedesco dell’Assia, rappresentato da Kai Klose, ministro degli Affari sociali e dell’Integrazione dello stesso Land. La delegazione tedesca  – composta da quindici rappresentanti dell’area sanitaria e socio-sanitaria della regione – ha visitato la struttura valtarese di Tiedoli, dove grazie al recupero di alcuni edifici del piccolo borgodi montagna è stata offerta agli anziani (anche non completamente autosufficienti) una soluzione residenziale più inclusiva rispetto alla casa di riposo, valorizzando al tempo stesso il patrimonio rurale del luogo e contrastando lo spopolamento delle frazioni. Un interesse, quello nei confronti di questo progetto, che ha già portato in un paio di occasioni altre delegazioni tedeschenella frazione dell’Appennino parmense: la struttura è infatti considerata unesempio virtuoso di politiche sociali per l’assistenza anziani e la tutela delle comunità locali, e nel tempo si è guadagnata visibilità a livello nazionale ed internazionale grazie soprattutto all’opera di divulgazione da parte della giornalista e scrittrice tedesca Dorette Deutsch.

LE CASE DI TIEDOLI

Nata da un’idea di Mario Tommasini nel 2001, diventata poi operativa dal 2004, la struttura è stata ottenuta grazie alla ristrutturazione di una vecchia abitazione e di una cascina, in modo da ottenere sei appartamenti attrezzati per ospitare persone anziane, anche sole e non autosufficienti. Il progetto, realizzato da una collaborazione tra Comune di Borgotaro, Azienda Usl di Parma,Provincia di Parma, Associazione di Promozione Sociale “La montagna vive” di Tiedoli, Circolo ACLI di Tiedoli, e grazie al contributo fondamentale di Fondazione Cariparma, è gestito dalla Cooperativa Sociale AuroraDomus ed offre alle persone anziane la possibilità di vivere in un contesto tranquillo e accogliente, con un’assistenza continua e qualificata per tutte le necessità di cura della persona, pulizia o altre esigenze, mantenendo inoltre una portineria sociale attiva 24 ore su 24.

DICHIARAZIONI

Marco Moglia, Sindaco del Comune di Borgotaro

L’incontro di oggi è l’occasione in cui mi sono sentito più orgoglioso di rappresentare i cittadini di Borgotaro da quando ho intrapreso il mio mandato.  Condividere con il ministro Klose e gli amministratori del Land Assia l’esperienza delle Case di Tiedoli è per noi motivo di enorme soddisfazione. E’ la prova che anche le piccole realtà, i borghi di montagna e  le comunità rurali hanno – e avranno –  un ruolo molto importante nella cornice socio-sanitaria del futuro.

Massimo Fabi, Commissario straordinario Azienda Usl di Parma e Direttore Generale Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma

Quella delle Case di Tiedoli è un’esperienza di liberazione, dignità e vicinanza. Qui si superano le barriere che costringono le persone a vivere in condizioni di non-libertà: è per questo che lo valuto uno dei progetti più innovativi  che ho incontrato nella mia carriera. Oggi più che mai, promuovere salute significa valorizzare il senso di comunità, e in questo ambito le Case di Tiedoli rappresentano un’eccellenza. Siamo molto contenti che questo modello susciti un’interesse che va oltre i confini nazionali e per questo ringraziamo la delegazione dell’Assia.

Barbara Lori, Assessora  Montagna e Pari Opportunità Regione Emilia Romagna

Desidero innanzitutto portare alla delegazione dell’Assia i saluti del Presidente Stefano Bonaccini; ringrazio inoltre personalmente gli amici tedeschi per aver scelto di visitare, tra le tante stutture della nostra Regione, anche le “Case di Tiedoli”. Queste unità abitative rappresentano un’esperienza straordinaria, incarnando al meglio le politiche di prossimità e vicinanza, così importanti per garantire il benessere sanitario e socio-sanitario, ma anche per contrastare lo spopolamento della montagna.

Kai Klose, Ministro degli Affari sociali e dell’Integrazione Land Assia (Germania)

Ringrazio il Comune di Borgotaro, la Regione Emilia-Romagna ed Azienda Usl di Parma per la calorosa accoglienza in questo ambiente suggestivo, dove ho avuto l’opportunità di parlare nella più bella sala conferenze che si possa desiderare: un prato, circondato da alberi secolari e  una  chiesa secentesca. E’ anche per questo ambiente accogliente che la realtà di Tiedoli è un punto di riferimento per chi come me, in Europa, si occupa ogni giorno di pari opportunità: nel nostro tour in Emilia-Romagna non poteva mancare una visita qui

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.