Istruzioni Agenzia Entrate, valgono per privati non per le amministrazioni pubbliche

 

Pronte le istruzioni dell’Agenzia delle Entrate per i buoni benzina da 200 euro introdotti contro il caro-carburanti.

I bonus non sono tassati in capo ai dipendenti e sono integralmente deducibili dal reddito d’impresa.

Possono accedervi i datori di lavoro privati (anche chi non svolge attività commerciale e i lavoratori autonomi, purchè abbiano dipendenti) e non le amministrazioni pubbliche.

La platea dei beneficiari include solo i lavoratori dipendenti.

I buoni possano essere corrisposti da subito, senza necessità di accordi contrattuali, e valgono per benzina, gasolio, Gpl e metano, ma anche per la ricarica di veicoli elettrici.

     

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Lascia una Replica

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.