La 21a edizione del Palio Poetico Teatrale Musicale dal 29 luglio al 13 agosto in 11 Comuni di Parma e provincia

 

 

Dopo il traguardo della ventesima edizione celebrata lo scorso anno, la clessidra capovolta del tempo riprende a contare gli anni di Ermo CollePalio Poetico Teatrale Musicale, che giunge ad una nuova edizione, la prima di un’altra partenza per una rassegna che in modo tenace fa della sinergia tra territorio e arte, tra artisti e pubblico, una delle sue forze maggiori.

Memoria, legalità, resistenze, poesia, guerra: questi alcuni dei temi che attraverseranno i dieci spettacoli in concorso alla 21^ edizione del Palio promosso da Associazione Ermo Colle aps, che si svolgerà dal 29 luglio al 13 agosto in 11 Comuni aderenti al progetto: Collecchio, Corniglio, Felino, Langhirano, Lesignano De’ Bagni, Montechiarugolo, Neviano degli Arduini, Parma, Sala Baganza, Sorbolo-Mezzani, Traversetolo.

Il Palio Poetico Teatrale e Musicale è stato presentato, questa mattina, alla Casa della Musica alla presenza di: Beatrice Aimi, Assessora alla Comunità Giovanile Comune di Parma; Maria Laura Bianchi, Vicepresidente Fondazione Cariparma; Silvana Piazza, Presidente Associazione Ermo Colle; Adriano Engelbrecht, Coordinatore artistico di Ermo Colle; Maristella Galli, Sindaca Comune di Collecchio, Presidente Unione Pedemontana Parmense; Sabrina Alberini, Sindaco Comune di Lesignano Dè Bagni, Presidente Unione Montana; Appennino Parma Est

Giordano Bricoli, Sindaco Comune di Langhirano, Presidente Azienda Sociale Sud Est; Raffaella De Vincenzi, Sindaca Comune di Neviano degli Arduini; Giulia Alfieri Assessora al Turismo del Comune di Sala Baganza; Laura Scalvenzi, Vicesindaca Comune di Montechiarugolo; Chiara Militerno, Assessora alla Cultura Comune di Felino; Filippo Lancellotti consigliere comunale del Comune di Sorbolo Mezzani; Paola Varesi, Istituto Alcide Cervi/Organizzazione Festival di Resistenza.

L’edizione 2022 di Ermo Colle si realizza con il contributo di Fondazione Cariparma, Regione Emilia Romagna, Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano, Parchi del Ducato, Unione Pedemontana Parmense (Comune di Collecchio, Felino, Montechiarugolo, Sala Baganza, Traversetolo), Comune di Corniglio, Comune di Langhirano, Comune di Lesignano De’ Bagni, Comune di Neviano degli Arduini, Comune di Parma-Casa della Musica, Comune di Sorbolo-Mezzani. Con il contributo di IREN Comitato Territoriale di Parma, Azienda sociale sud-est, Conad Traversetolo/Monticelli. In collaborazione con Vigna Cunial, Puliteknica, Macelleria F.lli Orsi-Lagrimone, Circolo San Donnino di Vezzano, Radio Circuito 29, Videotaro RTA, Parrocchia di Neviano degli Arduini. Con il patrocinio di Università di Parma – Dipartimento di Discipline Umanistiche, Sociali e delle Imprese Culturali. Proseguono le importanti collaborazioni che Ermo Colle ha intessuto nel corso degli anni con il Festival di Resistenza promosso dall’Istituto Alcide Cervi, Le Voci dell’Anima – Rassegna Teatrale (Rimini), Associazione Libera contro le mafie, Coordinamento di Parma.

Ermo Colle è una manifestazione unica in Italia per quella che è la caratteristica principale del Palio di portare le arti in luoghi del territorio, spesso non deputati ad ospitare spettacoli, ma di grande interesse dal punto di vista artistico, storico, ambientale, creando un vivo dialogo tra arte e paesaggio.

L’edizione 2022 si rivela ancora una volta particolarmente ricca per le novità in programma e per la qualità artistica delle Compagnie partecipanti, provenienti da tutta Italia, ai quali viene chiesto di abitare i vari luoghi con il proprio lavoro, con poetiche e temi diversi e stimolanti.

Primo appuntamento sarà venerdì 29 luglio alle Terme di Lesignano De’ Bagni con Il Teatro delle Donne che presenta Padre d’Amore Padre di Fango di e con Cinzia Pietribiasi, ambientato nel 1989 in una provincia veneta ferita dal dilagare della tossicodipendenza, nell’atmosfera di disimpegno che culmina con la caduta del muro di Berlino.

Lunedì 1 agosto, nel Giardino interno della Rocca Sanvitale di Sala Baganza, Principio Attivo Teatro presenta Digiunando davanti al mare, drammaturgia di Francesco Niccolini, regia di Fabrizio Saccomanno, con Giuseppe Semeraro. Uno spettacolo su Danilo Dolci, una figura che sfugge a qualsiasi tentativo di classificazione: poeta, pedagogo, attivista politico, candidato due volte al premio Nobel per la Pace.

Martedì 2 agosto presso le Case Manfredelli a Langhirano Aida Talliente presenta Donne che cambiano il mondo, racconti e musica di Aida Talliente, voce e musica di Elsa Martìn. Quando le donne si raccontano imparano che le proprie individuali esperienze di discriminazione, mancanza di riconoscimento e pressioni familiari e sociali, sono comuni ad altre donne, producono un’esperienza di guarigione per se stesse e per chi le ascolta.

Giovedì 4 agosto alla Casa della Musica di Parma Piscopo/Carrozzi presenta Vai a rubare a San Nicola! con Anna Piscopo, regia Lamberto Carrozzi. Una fiaba che riscrive una leggenda appartenente alla tradizione della città di Bari: il furto delle ossa di San Nicola da Mira. In questa storia a rubare le ossa del Santo non fu una nave carica di marinai, ma una ragazza ribelle a riscattare le sorti di Bari e la sua stessa vita.

Venerdì 5 agosto a Vigna Cunial a Traversetolo Luna e GNAC Teatro presenta Alfonsina Stradatratto da Più veloce del vento di Tommaso Percivale (ed. Einaudi), con Federica Molteni, regia Michele Eynard. Quella di Alfonsina è una storia vera: l’unica donna ad aver corso al Giro d’Italia con gli uomini. È il 1924 e Alfonsina parla di diritti delle donne, di sogni bambini, di ribellione fatta col sudore e la fatica, per conquistare la propria libertà.

Sabato 6 agosto, alla Piazzetta del Centro Culturale di Sorbolo-Mezzani, TeatRing presenta Creaturamia…di e con Marianna Esposito. La più bella storia d’amore di sempre: l’ottimismo disperato di una madre che lotta, sogna, ride e cade nell’odissea di un figlio tossicodipendente. Un personaggio che si muove tra il grottesco e il tragico, raccontando la ricchezza della forza insita in ognuno di noi.

Lunedì 8 agosto a Villa Ceci a San Michelino Gatti (Felino), il Teatro Stabile d’Abruzzo presenta Non ditelo alle stelle, con Pascal Di Felice, Riccardo Pellegrini, Enrico Valori, Lorenzo Valor, testo e regia di Federica Vicino, allestimento di teatro civile su emigrazione e guerra, ispirato alla vicenda storica dell’affondamento della nave Arandora Star il 2 luglio del 1940 dove persero la vita più di 800 persone, quasi tutti emigranti italiani.

Martedì 9 agosto a Villa Borri di Basilicagoiano (Montechiarugolo), Laura Pozone presenta Dita di dama, un monologo tratto dal romanzo Dita di dama di Chiara Ingrao, adattamento drammaturgico e regia di Laura Pozone e Massimiliano Loizzi. Una storia di formazione, fra ribellioni e risate, ambientata nell’autunno caldo del 1969, con sullo sfondo l’Italia che cambia.

Mercoledì 10 agosto, presso il Circolo San Donnino di Vezzano (Neviano degli Arduini), MadeInTerraneo presenta Di madre in figlia di Federica Ponza, con Patrizia Ciabatta, regia di Andrea Di Palma, la storia di un’eredità che si trasmette nel rapporto unico tra una madre e una figlia.

Giovedì 11 agosto al Castello di Corniglio Tiziana Vaccaro presenta Sindrome Italia, il racconto di un ritorno, delle cicatrici della migrazione, di una femminilità in lotta, la storia di una e insieme di moltissime donne, le nostre “badanti”.

In apertura di ogni serata, prima di ogni spettacolo del Palio, si svolgerà l’iniziativa #invasionepoetica#ermocolle#festivaldiresistenza, in sinergia con il Festival di Resistenza di Casa Cervi, brevi interventi poetici affinchè la Poesia possa essere la risposta migliore contro ogni tipo di guerra.

Sabato 13 agosto, durante la serata della Finale al Parco Nevicati di Villa Soragna a Collecchio, si svolgerà l’assegnazione del Premio del Pubblico e del Premio della Critica con la rappresentazione degli spettacoli vincitori.

Il Premio del Pubblico sarà, come da tradizione, decretato dal pubblico che assisterà agli spettacoli, mentre il Premio della Critica verrà assegnato dalla Giuria dei Critici composta da: Sandra Soncini (attrice e danzatrice), Silvio Malacarne (storico spettatore e cultore delle arti), Valeria Ottolenghi (critica teatrale e giornalista della Gazzetta di Parma), Roberta Gatti (Associazione Culturale UOT).

Due gli eventi extra Paliosabato 30 luglio (ore 15.30) a Lagdei (Corniglio) Elisa Barbieri presenta A Passo Poetico Wanderung da Lagdei a Prato Della Valle, una passeggiata osservativa, che invita a coltivare lo stupore, sperimentando come l’unione di due gesti semplici – camminare e scrivere – possano risvegliare l’immaginazione e farci trovare un senso di connessione con il mondo. Ai partecipanti è richiesto di portare con sé penna e taccuino.

Domenica 18 settembre (ore 18.30) all’Osservatorio della Memoria di Pieve di Sasso (Neviano degli Arduini) si svolgerà Sulla memoria. Piccole Osservazioni Poetiche, una lettura in versi sul tema della memoria, in uno spazio installativo creato dall’artista Adriano Engelbrecht. Le molteplici voci dei poeti di Parma “sosteranno” nel tempo del ricordare e restituiranno, del ricordo, le parole vive, pulsanti, splendenti.

Informazioni

Info cell. 342 137 0224.

Inizio spettacoli ore 21.15. Ingresso libero a offerta.

In caso di maltempo gli spettacoli si terranno al chiuso.

www.ermocolle.eu

palioermocolle@gmail.com

Facebook @Ermo Colle

Instagram @ermocollepalio

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *