Il governo regala altri soldi a fondo perduto alle scuole private del Parmense e del Piacentino: nei giorni scorsi il Ministero dell’Istruzione, tramite l’Ufficio Scolastico Regionale dell’Emilia Romagna, ha emesso un provvedimento relativo allo stanziamento di fondi per i proprietari delle scuole parificate, un’altra pioggia di soldi che accolla ai contribuenti tutto il rischio di impresa che dovrebbe essere a carico di questi signori.

Nel Parmense il bottino che si spartiranno è di complessivi 5 milioni 863 mila euro, nel Piacentino il bancomat governativo si è fermato a “soli” 2 milioni 133 mila euro. I gestori delle scuole private l’anno scorso a Parma hanno avuto complessivamente poco più di 16 milioni di euro a Piacenza 4 milioni 265 mila.

Salvatore Pizzo, coordinatore della Gilda degli Insegnanti di Parma e Piacenza, così commenta: “Tutto questo avviene mentre la trattativa per il rinnovo del contratto degli insegnanti della scuola Statale è in fase di stallo, sono quattro anni che esso è scaduto ma la politica non riesce a fare concrete proposte, gli stipendi sono tra i più bassi d’Europa ci a fronte di un maggiore numero di ore di lezione che la scuola italiana eroga rispetto agli altri paesi”

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.