Adesso, dopo circa sei mesi di guerra e migliaia e migliaia di morti, tutti si stanno accorgendo che la guerra scellerata che ha cominciato quel folle di putin è un danno enorme per tutti, ma non si rendono ancora conto che la guerra è una vera ignominia, una follia per le persone che vengono loro malgrado coinvolte. Ma poi contro chi ha fatto la guerra putin? Chissà quante volte avrete visto in TV quella povera gente che già non aveva nulla con le case distrutte, la disperazione nei loro occhi senza più forza neanche per piangere… ma chi ha il diritto di togliere a chi già non ha nulla o quasi quel poco di cui vivere quotidianamente? E solo dopo sei mesi all’ONU i capi di stati, compreso la cina, si rendono conto quasi tutti che quello che sta facendo putin agli ucraini, ma anche al suo popolo è una barbaria, un’assassinio, e poi per che cosa? Distruzione di ogni cosa, morte di migliaia di persone, per quale motivo? Un pezzo di terra insanguinato che non servirà a niente e a nessuno. Questa guerra come tutte le guerre non la vincerà nessuno, ricordatevelo, e non porterà nessun vantaggio, solo morte e distruzione. Oggi anche in russia si sono svegliati all’improvviso e hanno finalmente aperto gli occhi: il popolo non vuole la guerra di putin, non vuole nessuna guerra e putin non andrà da nessuna parte, anzi in un posto dovrebbe andare e di corsa: internato o al cimitero. Questo schifo di essere non merita più di vivere dopo aver tolto la vita a tanta gente per inseguire una follia, la sua follia. Come può una nazione di centocinquanta milioni di persone essere sottomessa a poche migliaia comandate da un assassino macellaio che non da nessun valore alla vita altrui, neanche a quella del suo stesso popolo? I russi si sono svegliati e non vogliono la guerra vogliono solo vivere in pace. Non la vuole neppure più la cina perché la guerra è solo distruzione e morte, e chi vuol morire e perché? Non la vuole più il mondo intero ed era ora, ma il mondo intero deve ancora capire che putin deve essere fermato ad ogni costo! Lo capiranno i suoi ministri? E i suoi generali? e i suoi soldati? Il popolo lo ha già capito, tranne qualche miserabile e ignobile politico italiano che si arrampica ancora sugli specchi e che dovrebbe fare la stessa fine di putin! Tutti credo che lo abbiano capito. La guerra è il male del mondo e forse anche la fine. Confidiamo un filo di speranza in un semplice gesto fatto da un solo uomo per porre fine ad ogni guerra: un colpo di pistola (o autoinferto o eseguito da un coraggioso) e tutto si fermerà. Il suo popolo fermerà putin mentre il mondo è rimasto e rimane a guardare lo scempio, la distruzione e la morte dell’Ucraina. La follia umana colpisce ovunque e nessuno sarà mai in grado di fermarla, perché noi viviamo o sopravviviamo in un mondo di pazzi senza rendercene conto, senza capire la bellezza della vita, senza capire l’importanza di un sogno, senza capire il respiro che facciamo e la vita che ci circonda; gli occhi che abbiamo per guardarla forse non ce la fanno vedere come realmente è. SOLDI E POTERE LE BESTIE DA UCCIDERE, PACE E AMORE I SOGNI IMPOSSIBILI DA PERSEGUIRE FINCHÉ CI SARÀ L’UOMO SULLA TERRA. MORTE A putin E A TUTTI QUELLI COME LUI.

N.B. Nel testo sovrastante la mancanza di alcune maiuscole laddove ci vorrebbero non è puramente casuale

Marcello Valentino

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *