Dalila Procopio sarà trasferita in centro rimpatrio

 

 

ISTANBUL, 27 NOV – Un’italiana è stata arrestata ieri a Istanbul mentre partecipava alla manifestazione, vietata dalla prefettura, per celebrare la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne.

Lo denunciano su Instagram le attiviste dell’associazione Mor Dayanisma.

“Due donne, dall’Azeirbaigian e dall’Italia, sono ancora detenute e potrebbero essere espulse”, si legge in un post su Instagram dell’associazione che ha denunciato una “violenta repressione della polizia” contro le manifestanti e decine di arresti.

La ragazza si chiama Dalila Procopio e domani sarà trasferita in un centro di rimpatrio. Lo ha detto all’ANSA un’avvocatessa tra le attiviste che hanno organizzato la dimostrazione. Dalila Procopio si trovava in Turchia da qualche mese con un visto turistico, ha aggiunto. (ANSA).

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *