Dice Jerome Salinger: “quelli che mi lasciano proprio senza fiato sono i libri che quando li hai finiti di leggere vorresti che l’autore fosse un tuo amico per la pelle e poterlo chiamare al telefono”. È da un po’ di tempo che volevamo usare il teatro come quella famosa telefonata, per incontrare Sir William Shakespeare in carne-e-ossa e fare due chiacchiere con lui sulla sua biografia, su cosa è stato fatto delle sue opere, su più di 400 anni della sua storia dentro e fuori dalla scena.
(Produttori “Sotterraneo”)

Sarà una intervista impossibile a Shakespeare, sul palco uno strepitoso Woody Neri nei panni del Bardo, questa volta chiamato a dire la sua in un one-man show dai toni pop, divertenti e irriverenti. Il genio shakespeariano saprà stupirvi ancora!

L’ultimo gioiellino dello scrigno di Sotterraneo, interpretato da un magnifico Woody Neri, dimostra quanto sia indispensabile una solida preparazione attoriale prima di salire su un palcoscenico, e come si possa poi scardinarla, padroneggiandola appieno. Divertente, intelligente, con un ritmo preciso come quello di un orologio, in grado di far sorridere e pensare. Mai pedagogico eppure enormemente istruttivo.
(Simona Frigerio, Traiettorie)

Quando e dove: sabato 28 gennaio, teatro di Ragazzola

Concept e regia: Sotterraneo
In scena: Woody Neri
Scrittura: Daniele Villa
Produzione: Sotterraneo

Ingresso 18 euro

Prenotazioni e informazioni: 339.5612798

www.teatrodiragazzola.it

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *