Pecco Bagnaia si è aggiudicato il mondiale di MotoGP per la seconda volta consecutiva. Il pilota italiano della Ducati è entrato in un “club” ristretto di piloti che sono riusciti a vincere due mondiali consecutivamente. Bagnaia va dunque ad affiancare Valentino Rossi e Marc Marquez, gli unici due a riuscirci negli ultimi 20 anni.

Dopo l’ultima gara sprint vinta da Martin con il vantaggio di Bagnaia ridotto a 14 punti, ci si attendeva un finale di stagione ad alto tasso di adrenalina. Così è stato, ma solo per 6 giri. Infatti, i sogni di Martin si sono infranti a seguito di un contatto con Marc Marquez. Al via, il pilota italiano della Ducati era scattato benissimo tenendosi dietro tutti. Tuttavia, lo spagnolo si era immediatamente messo nella sua scia. Poco dopo i primi due giri, però, è arrivato il primo colpo di scena. In staccata, lo spagnolo della Ducati Pramac sfiora la collisione con Bagnaia (c’è stato solo un leggero tocco tra i due), andando lungo e ritornando in pista in ottava posizione.

A quel punto, Martin ha provato a recuperare il tempo perso ma dopo aver superato Alex Marquez e Maverick Vinales, la sua furibonda rimonta è terminata al sesto giro con il contatto con Marc Marquez. Entrambi i piloti sono finiti a terra e per Bagnaia è arrivata la vittoria del mondiale.

Per Martin un rientro ai box decisamente molto amaro. Delusione a parte, lo spagnolo ha disputato una grandissima stagione e ha avuto il merito di aver reso il mondiale incerto fino all’ultima gara.

Dopo l’uscita di scena dello spagnolo, la testa della gara è cambiata con Brad Binder e Jack Miller che hanno superato Bagnaia. Entrambi i piloti però, hanno poi sbagliato, consentendo all’italiano di tornare in testa. Prima posizione che poi è stata mantenuta fino alla fine. Per Pecco Bagnaia, la vittoria del mondiale è stata coronata dalla prima posizione nell’ultimo GP della stagione. Seconda posizione per Fabio Di Giannantonio e terza per Johann Zarco.

Il bis mondiale proietta Bagnaia tra i grandissimi nel motomondiale. Una stagione ricca di soddisfazioni ma anche molto difficile, soprattutto dopo il terribile incidente del GP di Montmelò che avrebbe potuto avere conseguenze drammatiche. Nella seconda parte della stagione il pilota italiano ha dovuto subire anche il ritorno dello spagnolo sempre più veloce. Alla fine, però, Bagnaia è riuscito nell’impresa di vincere il secondo titolo consecutivo.

(Fonte: Hdmotori.it)

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *