Anche quest’anno torna la GRF – Giornata di Raccolta del Farmaco che si svolgerà fino a lunedì 12 febbraio. Tutti i cittadini sono invitati a recarsi in farmacia per donare un farmaco: servono, soprattutto, antinfluenzali e medicinali pediatrici, antifebbrili, analgesici, preparati per la tosse e per i disturbi gastrointestinali, farmaci per i dolori articolari e muscolari, antistaminici, disinfettanti, vitamine e sali minerali.

Il fabbisogno segnalato al Banco Farmaceutico supera infatti il milione di confezioni di medicinali, per 427.000 persone in condizioni di povertà sanitaria di cui si prendono cura 1.900 realtà assistenziali. Anche a Parma e provincia la raccolta verrà effettuata fino a lunedì 12 febbraio in 40 farmacie, riconoscibili dalla locandina dell’iniziativa esposta sulle vetrine e all’interno dei locali.

Le farmacie aderenti sono: Farmacie Bixio, Bonfanti, Bracchi, Cavagnari, Cavalli, Cavour, Comunale Collecchio, Cordero, Costa, Crocetta, Del Taro, Dott Max, Eurosia, Gibertini, Internazionale, La Bertanella, Leporati, Linardis, Malchiodi Pza Garibaldi, Malchiodi XXIV Maggio, Noceto, Pelizza, Piazza, Ponte Dattaro, Romanini, San Giorgio, San Leonardo, San Francesco, San Lazzaro, San Michele Tiorre, San Secondo, Stadio Tardini, Vicofertile, Volturno, Zarotto, Lloyds Campioni, Lloyds Fleming, Lloyds Mille (elenco completo delle farmacie).

“La Giornata di Raccolta del Farmaco – commenta Ettore Brianti, assessore alle Politiche sociali del Comune di Parma – è molto importante per supportare come collettività chi ha difficoltà di accesso alle cure mediche ed è uno strumento concreto contro le diseguaglianze. Come evidenziano i dati del Banco Farmaceutico, infatti, le problematiche di accesso alle cure sono più diffuse di quanto si possa pensare. A Parma questo è un tema molto sentito, come testimoniano le oltre 40 farmacie che hanno aderito all’iniziativa realizzata dalla Fondazione Banco Farmaceutico. Sia a loro che alla Fondazione vanno i ringraziamenti di tutta la città”.

I volontari del Banco saranno presenti soprattutto nella giornata di sabato 10 febbraio e i farmaci raccolti sosterranno 18 realtà benefiche del territorio con un fabbisogno di oltre 10.000 confezioni di farmaci: la Caritas della Diocesi di Parma, i punti Caritas di Soragna, della Parrocchia San Paolo, di San Pellegrino e della parrocchia San Vitale Salsomaggiore Terme, la CRI comitato di Parma, il Centro Aiuto alla Vita, la Comunità Betania, la Casa della Carità Dono d’amore, l’assocazione Next, l’associazione San Cristoforo, l’associazione Meditteranea Saving Humans, l’associazione Sguardi di fraternità, la fondazione Mons. Giberti, la Fraternità francescana di Betania Cella di Noceto, l’istituto del Buon Pastore onlus e le parrochie San Francesco di Fidenza, San Pietro Apostolo di Vigatto.

La Giornata di Raccolta del Farmaco 2024 a livello locale ha il patrocinio del Comune di Parma e è possibile grazie al supporto di Federfarma, dell’Ordine dei farmacisti e delle farmacie e dei volontari coinvolti. Nell’edizione del 2023 a Parma sono stati raccolti oltre 4.400 farmaci (per un valore di circa 37.000 euro) che hanno aiutato quasi 3.000 ospiti di 16 enti benefici.

A livello nazionale 5.000 farmacie partecipano alla Giornata, che si svolge sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica, con il patrocinio di AIFA e in collaborazione con Cdo Opere Sociali, Federfarma, Fofi, Federchimica Assosalute, Egualia – Industrie Farmaci Accessibili. Intesa Sanpaolo è Partner Istituzionale dell’iniziativa, che è resa possibile dagli oltre 19.000 farmacisti (titolari e non) che oltre a ospitare la GRF la sostengono con erogazioni liberali e grazie alla disponibilità di oltre 25.000 volontari.

La GRF inoltre è realizzat a grazie all’importante contributo incondizionato di IBSA Italy, Teva Italia, EG Stada Group e DHL Supply Chain Italia e al sostegno di DOC Generici, Accord Healthcare, Piam Farmaceutici, Zentiva Italia e Zuccari. La Raccolta è supportata da RAI per la Sostenibilità – ESG, Mediafriends, La7, Sky per il sociale, e Pubblicità Progresso.

(Fonte: Comune.parma.it)

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *