Il cibo può essere uno dei grandi piaceri della vita, soprattutto quando mangi qualcosa che ti piace e lo condividi magari con le persone a cui vuoi bene. Ma può essere anche, in alcuni, una vera e propria fonte di felicità. Esistono alcuni alimenti particolari in grado di stimolare il tuo umore in modo positivo, e a bilanciarlo grazie a una particolare combinazione di vitamine e sali minerali. Non solo: alcuni cibi contengono una vera e propria sostanza “magica”, la serotonina: è grazie a lei se riescono a migliorare la tua salute mentale.

Prima di esplorare gli alimenti della felicità, facciamo un passo indietro per capire che cosa è esattamente la serotonina e perché riesce ad influire sul nostro umore. La serotonina è un neurotrasmettitore prodotto da alcuni neuroni del sistema nervoso centrale e da alcune cellule dell’apparato gastrointestinale. Viene chiamato spesso “ormone della felicità” proprio perché è un componente molto importante per la nostra psiche, in grado di influire sull’appetito, il senso di sazietà e sull’umore.

Sintetizzata da un aminoacido chiamato triptofano, la serotonina ha proprio la funzione di regolare il tono dell’umore: ecco perché ingerire alimenti che la contengono in quantità elevata di triptofano aiuta quindi ad aumentare la produzione di serotonina e, di conseguenza, il buon umore. Non a caso infatti, quando avverti un calo dell’umore, potresti avvertire la voglia di mangiare particolari cibi, come per esempio dolci e cioccolato.

Oltre che sull’umore, la serotonina influisce anche su altri aspetti della psiche, tra cui ad esempio la regolamentazione del ciclo sonno-veglia, altro elemento fondamentale per vivere una vita serena. Una sua carenza, infatti, può portare insonnia, stati ansiosi e stati depressivi.

Ma quali sono i cibi da mangiare quando abbiamo un bisogno di una scarica di serotonina, e quindi di una dosa extra di buon umore? Ecco una selezione dei più efficaci.

  1. Cacao
    È l’alimento più famoso per aumentare il buon umore e scacciare subito la depressione: il cioccolato, o meglio il cacao contenuto nel cioccolato, è un alimento che stimola il corpo ad assorbire triptofano, che l’organismo processerà aumentando il livello di serotonina nel cervello. Non solo: il cacao contiene anche la feniletilamina, che aumenta il livello di zucchero nel sangue agendo di conseguenza come un eccitante e stimolante. Dopo aver mangiato il cioccolato, la sensazione di euforia e felicità è immediata e assicurata.

  2. Ananas e banane
    Alcune tipologie di frutta sono un vero e proprio boost per la serotonina, e rappresentano una alternativa al cioccolato più leggera. In particolare ananas e banane, soprattutto quelle più mature, contengono una grande quantità vitamine, minerali e composti attivi in grado di stimolare fortemente la produzione di serotonina. L’ananas contiene anche un enzima chiamato bromelina che agisce come antidolorifico naturale.

  3. Verdure a foglia verde
    Se non ami le verdure non sarai contento di leggere questo punto, eppure le verdure a foglia verde sono un vero alleato del buon umore, anche se non sono gustose quanto il cacao. Alimenti come spinaci, bietola, lattuga e rucola contengono molto acido folico, comunemente noto anche con vitamina B9, il cui ruolo è quello di abbassare i livelli della omocisteina, l’amminoacido che principalmente impedisce al corpo di produrre serotonina. Gli spinaci in particolare sono un vero cibo della felicità grazie alla loro ricchezza di triptofano, elemento che permette al corpo di aumentare la serotonina.

  1. Noci, legumi e cereali integrali
    Le noci, e i semi in generale(di zucca, di lino, ecc.) sono ottimi alimenti per stimolare la serotonina, che viene prodotta in più quando si ingeriscono grazie al loro essere ricchi di acidi grassi omega 3. Molto utili, per il buon umore, anche i legumi: fagioli, piselli e lenticchie, grazie alla loro forte componente proteica e fibrosa, forniscono al corpo un alto livello di triptofano, e quindi di serotonina. Ottimi in questo senso anche i cereali integrali, in particolare avena, grano e riso integrale.

  2. Uova
    Le uova sono un alimento semplice, quotidiano, da usare in mille modi diversi in cucina. Dovresti inserirle regolarmente nella tua alimentazione quotidiane non solo perché sono buone e nutrienti, ma anche perché sono una vera e propria fonte di triptofano, il quale come già accennato aiuta il corpo ad aumentare la produzione di serotonina e, quindi, a stimolare il benessere mentale.

  3. Pesce
    Ce lo insegnano fin da bambini: il pesce fa bene, perché è una preziosa fonte naturale di omega-3 e acidi grassi essenziali. Quello che non sappiamo è che, tra i suoi molti benefici, c’è quello di influire direttamente sulla produzione e il rilascio di serotonina, in particolare se consumiamo tonno fresco e pesce azzurro come aringhe, sgombro e sardine. Eccellente in questo senso anche il salmone, che oltre a essere utile nell’abbassamento di trigliceridi è ricchissimo di triptofano.

  4. Avocado
    Frutto esotico originario del Centro e Sud America, l’avocado ormai è entrato sempre di più a far parte anche della nostra alimentazione. Ma il fatto che sia di moda non deve essere l’unico motivo a spingerci a consumarlo: l’avocado è ricchissimo di tantissimi elementi in grado di migliorare il benessere fisico e psicologico. È un concentrato di magnesio e piridossina, composti fondamentali nella produzione della serotonina, ed è anche molto ricco di acidi grassi polinsaturi, in grado di migliorare le energie fisiche e mentali.

  5. Te e caffè
    Anche tra due delle bevande più diffuse nella vita quotidiana, il tè e il caffè, possono essere validi alleati nell’aumento della serotonina nel nostro organismo, ma in modi diversi. La teina, infatti, ha la stessa funzione degli alimenti indicanti fin qui: aumenta alcuni dei più importanti neurotrasmettitori del cervello, tra cui proprio la serotonina, andando a stimolare la sensazione di buon umore. Questo lo fa anche la caffeina, ma in modo diverso: nell’immediato, infatti, aumenta fortemente i livelli di serotonina, ma appena viene eliminata dal corpo li fa cadere precipitosamente. L’effetto del caffè è temporaneo, quindi va bene usarlo come stimolante di “felicità”, ma con moderazione.

(Fonte: Cookist.it)

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *