Promuovere la consapevolezza e l’empowerment femminile, affrontando le disuguaglianze di genere nell’economia e fornire alle donne gli strumenti necessari per raggiungere la parita’ economica, superare la dipendenza finanziaria e contrastare ogni forma di violenza. Sono gli obiettivi chiave del primo Festival Internazionale dell’Economia di Genere (FIDEGOltre), dal titolo “Cultura, lavoro, diritti. Dialogo sulla parita’”, realizzato dall’associazione Oltre e in programma tre giorni (il 16, il 17 e il 18 aprile) a Villa Altieri (viale Manzoni 47) dalle 9.30 alle 19. L’evento ha il patrocinio di Regione Lazio, Citta’ metropolitana di Roma Capitale, Stato Maggiore della Difesa, Polizia di Stato, Rai per la Sostenibilita’ ESG, Universita’ Ca’ Foscari Venezia e aderisce alla campagna Rai “No Women No Panel. Senza donne non se ne parla” in collaborazione con la Rappresentanza in Italia della Commissione europea. Tre giornate di confronto e riflessione tra istituzioni, associazioni, enti, accademici ed esperti sia a livello nazionale sia internazionale che durante panel, workshop, interviste condivideranno opinioni, conoscenze e storie di best practice. Nelle sale di Villa Altieri si susseguiranno anche proiezioni di filmati, letture, testimonianze, incontri dedicati ai libri e appuntamenti con lo sport. Direttrice esecutiva del Festival la giornalista Rosa Polito.

Per Oltre “l’alfabetizzazione finanziaria e’ indispensabile per conquistare l’uguaglianza di genere e combattere la violenza. Le donne sono spesso esposte a situazioni di discriminazione o abuso economico. Il gender gap economico-finanziario e’ connesso a minori conoscenze finanziarie da parte delle donne rispetto agli uomini, a una mentalita’ patriarcale ancora fortemente diffusa in Europa e nel resto del mondo e a prassi secondo cui vengono accettati come normali alcuni comportamenti che, in realta’, sono espressione di sopraffazione economica”. Il Festival si apre martedì 16 alle ore 9.30 con il videomessaggio del presidente del Parlamento Europeo Roberta Metsola e con i saluti istituzionali del sindaco di Roma Capitale, Roberto Gualtieri. A seguire la relazione di Elisabetta Migliorelli, presidente dell’associazione Oltre. Si entra con il panel “Educazione finanziaria contro le diseguaglianze di genere” al quale partecipano Gabriella Alemanno, commissaria Consob, Paola Ansuini, direttore della Comunicazione Dipartimento Tutela ed Educazione Finanziaria della Banca d’Italia, Claudia Cattani, Presidente BNL BNP Paribas, Martina Rogato, Co-Chair Women7 (G7). Tra i workshop della mattinata, “Alfabetizzazione finanziaria: conto corrente, risparmio, investimenti” e “Il microcredito in aiuto alle donne nel mondo”. Nel pomeriggio un videomessaggio del ministro della Cultura Gennaro Sangiuliano aprira’ il panel “Fermare le violenze: dalla cultura del rispetto agli strumenti di difesa” nel quale interverra’ tra gli altri Martina Semenzato, presidente della Commissione parlamentare di inchiesta sul femminicidio, nonche’ su ogni forma di violenza di genere. A seguire il panel “Violenza economica: silenziosa e subdola. Come riconoscerla” con la sottosegretaria all’Economia Lucia Albano. Nello stesso pomeriggio il workshop “Agenda ONU 2030: obiettivo parita’ di genere”.

Mercoledi’ 17 aprile, il Festival prendera’ il via con i saluti istituzionali di Elena Grech, vicedirettrice della Rappresentanza in Italia della Commissione europea e con l’intervista a Maria Teresa Bellucci, viceministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, su “Occupazione delle donne e Pil”. “Lavoro, famiglia e natalita’” e’ il tema al centro sia dell’intervista alla ministra per la Famiglia, la Natalita’ e le Pari Opportunita’, Eugenia Maria Roccella, sia del panel successivo. Nel pomeriggio i lavori riprenderanno con i panel “Gender gap in Italia e nel mondo: corsa contro il tempo per colmarlo” – che avra’ in apertura la dichiarazione di Taghi Rahmani, marito del Premio Nobel per la Pace Narges Mohammadi – e “Donne e Stem tra stereotipi da superare ed esempi di eccellenza. Le nuove professioni”. Ultimo panel della giornata, “Parita’ di genere: il ruolo delle aziende pubbliche e private” mentre tra i workshop in programma figurano “Guida alla certificazione della parita’ di genere” e “Alfabetizzazione finanziaria: conto corrente, risparmio, investimenti”.

Giovedi’ 18 aprile, il Festival si aprira’ con il panel “Donne, sport ed emancipazione economica” mentre nel panel successivo si parlera’ di “Storie di best practice: a confronto con le nuove generazioni”. Terzo e ultimo panel della mattina, “Parita’ di genere, il tema e’ bipartisan”. In questa ultima giornata verranno proiettati i videomessaggi del ministro dell’Agricoltura, della Sovranita’ alimentare e delle Foreste, Francesco Lollobrigida, e della ministra per la Disabilita’. Alessandra Locatelli. Nel pomeriggio, dalle 15, sara’ la volta del panel “Insieme con Oltre: progetti, proposte e prospettive” mentre nelle diverse sale il pubblico potra’ assistere ad altri workshop quali “L’importanza della scelta” e “Violenza economica: se la conosci la eviti”. Sara’ presente all’evento il Camper del progetto “Questo non e’ amore” della Polizia di Stato, campagna permanente della Polizia di Stato per contrastare il fenomeno della violenza contro le donne e prevenire i femminicidi.

(Fonte: Agi.it)

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *