Nella giornata di ieri, martedì 7 maggio, L’Assessore alla Legalità Francesco De Vanna ha incontrato a Verona la sua omologa Stefania Zivelonghi. Erano anche presenti il Comandante della Polizia Locale di Parma, Enrico Usai, e il Comandante della Polizia Locale di Verona, Luigi Altamura, oltre al Delegato alla Sicurezza Daniele Stefanì.

L’incontro è servito per mettere a fuoco problematiche e soluzioni comuni a partire dall’approccio di sicurezza urbana integrata. I controlli sulle attività commerciali, le politiche di prevenzione del disagio giovanile, la sicurezza stradale, l’efficientamento dei sistemi di video sorveglianza sono stati al centro del confronto fra le due amministrazioni all’esito del quale si è convenuto di condividere alcuni strumenti e informazioni rispetto alla funzione degli street tutor, alla gestione dei fenomeni connessi alla c.d. movida, al presidio dei luoghi “sensibili” e, in generale, alla gestione dei molteplici compiti del Corpo di Polizia Locale alla luce delle nuove assunzioni.

In particolare l’incontro è servito per approfondire le potenzialità di nuove strumentazioni tecnologiche e operative volte a coinvolgere in maniera integrata i vari settori del Comune che posso avere una rilevanza strategica nell’ambito della sicurezza urbana.

“Ringraziamo il Sindaco di Verona Damiano Tommasi, l’Assessora Zivelonghi e il Comandante della Polizia Locale di Verona Altamura per il costruttivo confronto che la giornata di oggi ha consentito. Crediamo che sia fondamentale lo scambio di buone pratiche fra le amministrazioni per lavorare in sinergia alla soluzione di problematiche comuni” commenta Francesco De Vanna, Assessore alla Legalità del Comune di Parma “Con Verona condividiamo una visione sulla sicurezza diffusa e di prossimità, che, in maniera trasversale con i settori più strategici, possa lavorare sulle cause dei problemi e intervenire alla loro radice. Inoltre entrambi i Comuni sono impegnati nella messa a punto di nuove soluzioni operative che mettano a sistema gli strumenti tecnologici a disposizione degli enti, con particolare riferimento a quelli offerti dell’innovazione digitale e informatica: questo per rendere il lavoro della Polizia Locale sempre più efficiente e funzionale”

“L’incontro di oggi – spiega l’Assessora alla Sicurezza del Comune di Verona Stefania Zivelonghi – costituisce un momento di confronto fra Amministrazioni sui temi della Sicurezza e della Legalità ed ha portato per entrambe le parti interessanti spunti da attuare all’interno delle proprie comunità. Nella loro caratterizzazione le città di Verona e Parma hanno sia punti in comune che differenze. Nell’ambito di queste sia le parti istituzionali che politiche, sulla base di un condiviso approccio alla sicurezza urbana e con i rispettivi comandanti della Polizia locale, hanno trovato modo di confrontarsi e di avviare un percorso che ci si augura possa estendersi nel tempo e allargarsi ad altre amministrazioni”.

(Fonte: Comune.parma.it)

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *