Procedono i lavori di potenziamento dell’illuminazione pubblica su tutto il territorio comunale. Attraverso un investimento di oltre 300 mila euro, l’Amministrazione ha avviato una serie di interventi urgenti di manutenzione straordinaria, finalizzati alla riparazione di guasti strutturali, all’estensione delle linee di illuminazione pubblica e alla messa in sicurezza di quattro attraversamenti pedonali.

Tra i lavori che hanno preso il via si segnala in particolare: il potenziamento dell’illuminazione in Via Parigi e Via Belgrado, in Via Monte Marmagna e nella Galleria Polidoro; la riqualificazione dell’impianto di illuminazione dell’ingresso principale del parco Cittadella; la messa in sicurezza di quattro attraversamenti pedonali con sistema SicurLed; la riparazione dei guasti strutturali nel quartiere ex Pezziol e in Località Gaione; e l’installazione di un proiettore per migliorare l’illuminazione nei Portici del Grano.

I nuovi punti luce saranno a LED, in modo da garantire un’illuminazione più efficiente e sostenibile, contenendo i consumi energetici e le emissioni di CO2. L’intervento è parte integrante della strategia del Comune di Parma per rendere la città sempre più vivibile e a misura di persona, anche nelle ore notturne.

Francesco De Vanna, Assessore ai Lavori Pubblici e alla Legalità commenta: “Questo investimento rappresenta un tassello del più ampio lavoro di manutenzione della rete di illuminazione pubblica per la quale abbiamo stanzia, solo quest’anno, oltre mezzo milione di euro: nelle prossime settimane, infatti, proseguiremo con altri interventi che interesseranno anche via Torelli. L’amministrazione conferma il suo impegno per la manutenzione della Città, per una migliore illuminazione pubblica e per un accrescimento della percezione di sicurezza e di vivibilità dello spazio urbano. un passo importante per migliorare la sicurezza e la qualità della vita a Parma. Inoltre, con l’adozione di tecnologie a LED, non solo miglioriamo la qualità dell’illuminazione, ma riduciamo anche il consumo energetico e le emissioni di CO2, contribuendo alla sostenibilità ambientale”.

(Fonte: Comune.parma.it)

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *