Prosegue il minuzioso operato delle forze dell’ordine per arginare la microcriminalità nella città di Parma, soprattutto i furti nei supermercati. Al termine di una meticolosa attività d’indagine i Carabinieri della Stazione di Parma Oltretorrente hanno denunciato in stato di libertà un 37enne italiano, residente in città, ritenuto il presunto responsabile di un furto consumato, e di uno tentato, in un supermercato cittadino.

I fatti risalgono a qualche settimana fa quando il responsabile di un supermercato cittadino si è presentato presso la Stazione Carabinieri di Parma Oltretorrente dove ha denunciato due furti, avvenuti all’interno del supermercato del quale è responsabile, di cui uno tentato.

Nel primo caso il responsabile denunciava il furto di vari generi alimentari, di cui si era accorto a seguito della rendicontazione serale. Nel secondo episodio il denunciante descriveva la dinamica, così per come gli era stata riferita dai suoi collaboratori. In sintesi un uomo, già notato dal personale del negozio in pregresse circostanze nelle quali aveva o tentato o messo a segno dei piccoli furti, faceva ingresso nel supermercato e subito attenzionato dal personale. Dopo aver girovagato per tutto il supermercato con un carrello vuoto, ritenendo di non essere osservato e comportandosi come un normalissimo cliente intento a fare la spesa ha iniziato a riempire il carrello.

Visto l’avvicinarsi dell’estate ed il perdurare dell’annoso problema “delle zanzare” l’uomo ha pensato bene di fare incetta di spray anti zanzare ed anti mosche in quantità importanti, tanto da riempire il carrello. Poi visto che si trovava a passare davanti all’espositore del caffè ha pensato bene di recuperare anche alcune confezioni di una miscela pregiata. Con il carrello stracolmo, invece di recarsi alle casse, lo ha sistemato in prossimità dell’uscita, oltrepassando le casse, nella parte riservata “all’uscita senza acquisti”, con l’intenzione di 2svuotarlo” in un secondo momento. A questo punto però vistosi scoperto dai dipendenti che ormai lo tallonavano a breve distanza ha abbandonato il bottino fuggendo a gambe levate. Recuperata la merce il responsabile ha deciso di sporgere denuncia ai Carabinieri fornendo fin da subito le registrazioni dell’impianto di video sorveglianza.

I Carabinieri hanno così avviato le indagini, partendo proprio dalla visione delle immagini registrate dalle telecamere di sicurezza installate nel supermercato, che hanno confermato quanto riferito in denuncia.

A questo punto è bastato confrontare il fotogramma che ritraeva l’uomo all’interno del supermercato con le fotografie presenti negli archivi informatici, ed avere un riscontro positivo.

L’indagine ha permesso, in conclusione, di acquisire apprezzabili riscontri investigativi e ritenere il 37enne con specifiche segnalazioni di polizia in materia di furti, il presunto responsabile. Lo stesso al termine degli accertamenti, sulla scorta degli elementi probatori acquisiti, fatto salvo il principio di innocenza valido fino a sentenza definitiva, è stato denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Parma perché ritenuto responsabile del reato di furto e tentato furto.

(Fonte: Gazzettadellemilia.it)

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *