Nei prossimi giorni prenderà avvio la seconda fase di “RI-GENERAZIONI. IMMAGINA PARMA DOMANI” il percorso di ascolto e confronto promosso dal Partito Democratico di Parma per la definizione delle linee programmatiche fondamentali per il futuro della nostra Città.

La prima fase di “Ri-generazioni” è stata incentrata sull’ascolto dei circoli del Partito Democratico: 5 incontri per raccogliere le idee, le richieste e le opinioni degli iscritti per la promozione di una Città più aperta, più europea, più coesa e più inclusiva.

“Stiamo per definire un primo documento, che abbiamo voluto chiamare “decalogo” e che sarà diffuso nei prossimi giorni, una volta raccolti gli ultimi contributi ed effettuata la sintesi finale”, afferma Michele Vanolli, segretario cittadino del PD. “Ma abbiamo voluto dare subito impulso ad una nuova fase del percorso programmatico dedicata all’ascolto della città tutta, mediante Forum aperti e pubblici dedicati alle urgenze di questi mesi. Il PD si mette a disposizione delle cittadine e dei cittadini, mettendosi in ascolto e soprattutto provando a mettere in rete singoli protagonisti, realtà sociali, esperienze collettive: ogni singola idea è preziosa”.

“RI-GENERAZIONI. IMMAGINA PARMA DOMANI”, infatti, prosegue ora con un ciclo di Forum – sempre online – dedicati alle categorie che più di altre hanno subito le conseguenze negative della pandemia: i giovani, il commercio e la cultura.

I “Forum” sono, per definizione, un luogo di confronto aperto. Ognuno, dall’operatore del settore al semplice cittadino interessato, potrà esprimere il proprio punto di vista sui temi che abbiamo individuato.

Il primo Forum è dedicato ai giovani: tutti sappiamo quanto abbiano sofferto (e stiano ancora soffrendo) le conseguenze dell’isolamento, della mancanza di socialità e di contatto in generale. Allo stesso tempo, spesso non sappiamo quali siano i loro desideri e le loro richieste alla Città e alla politica tutta. Immaginare con loro la Parma di domani è quindi una sfida ed un’ambizione ancora più importanti.

“La pandemia ha amplificato e fatto emergere nuove fragilità anche nel tessuto sociale della nostra Città – afferma Francesco De Vanna, responsabile del percorso programmatico “Ri-Generazioni” – Basti pensare, per quanto riguarda i giovani, al tema enorme della povertà educativa che si traduce inevitabilmente in importanti gap di apprendimento e che potrebbe produrre un aumento significativo dell’abbandono scolastico. I Forum sono il format migliore per costruire un dialogo costruttivo con categorie sociali e semplici cittadini e cittadine: la partecipazione è la chiave per la messa a punto di una proposta con-vincente e di ampio respiro. Invitiamo tutte e tutti a mettersi in gioco e spronarci a fare di più e meglio per il futuro della nostra Città”.

Il primo appuntamento, dunque, è per martedì 11 maggio alle ore 21.00 su piattaforma Zoom. Il 20 maggio sarà la volta, invece, del Forum dedicato al mondo della cultura, tra i più colpiti dalle chiusure di questi mesi. Il 27 maggio è in programma il terzo Forum dedicato al commercio.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: