Il 16 giugno 2021, alle 18.00, l’incontro di sostegno organizzato da A.P.E. Associazione Progetto Endometriosi
con la psicoterapeuta Micaela Fusi per aiutare e confrontarsi con le donne a cui hanno diagnosticato la malattia.

Sono tante le donne convivono con l’endometriosi, malattia cronica che ne colpisce circa 3 milioni in tutta Italia, e molte scoprono solo dopo anni di avere questa patologia, che in media viene diagnosticata con circa 8 anni di ritardo. Ma cosa fare quando si riesce finalmente ad arrivare ad una diagnosi? Come affrontare l’endometriosi e fare prevenzione? A rispondere ad ogni dubbio è A.P.E. Associazione Progetto Endometriosi, che unisce pazienti volontarie di tutta Italia ed opera da oltre 15 anni per fare informazione sulla malattia, limitandone i danni. Il Gruppo Parma dell’Associazione ha organizzato il 16 giugno 2021, dopo la lunga pausa dovuta alla pandemia, un incontro di sostegno in presenza, all’aperto, per dare informazioni utili alle donne ed aiutarle a vivere la malattia. Alle 18.00, nel Parco Ducale di Parma (ritrovo all’ingresso di Via Pasini), la dottoressa Micaela Fusi, psicologa e psicoterapeuta, si confronterà con le donne per sostenerle e capire come affrontare insieme l’endometriosi.
L’endometriosi è una malattia che ha origine dalla presenza anomala del tessuto che riveste la parete interna dell’utero, chiamato endometrio, in altri organi (ad esempio ovaie, tube, peritoneo, vagina e talvolta anche intestino e vescica). Crea dolori fortissimi, soprattutto durante il ciclo mestruale, e sofferenze fisiche acute e psicologiche, limitando la vita quotidiana, i rapporti interpersonali e di coppia.
«Ricevere la diagnosi di una malattia come l’endometriosi – spiega Jessica Fiorini, vicepresidente di A.P.E. – può provocare paura e smarrimento. Avere un supporto da altre donne affette dalla patologia ed un confronto psicologico è fondamentale per conoscere come approcciarsi e come proseguire nelle cure».
La partecipazione è gratuita e riservata alle donne con endometriosi. Per motivi organizzativi è necessaria l’iscrizione, scrivendo a: parma@apendometriosi.it

Sul sito dell’APE – www.apendometriosi.it – ci sono tutte le informazioni utili e i progetti, per aiutare concretamente le donne affette da endometriosi e per entrare a far parte della rete nazionale.

Per informazioni: A.P.E. – Associazione Progetto Endometriosi
Sito web: www.apendometriosi.it

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: