Presentazione in anteprima del progetto per HoloLens2

VINCENZO MARSIGLIA
MAP (STAR) THE WORLD
in collaborazione con Fondazione Luca e Katia Tomassini, Relatech e Xonne

26 GIUGNO ORE 11.00

presso
Auditorium di Palazzo del Governatore
Piazza Giuseppe Garibaldi, 19

nell’ambito di
PARMA 360 Festival della creatività contemporanea
a cura di Chiara Canali e Camilla Mineo

In occasione di Parma Capitale della Cultura 2021, PARMA 360 Festival della creatività contemporanea, in collaborazione con Fondazione Luca e Katia Tomassini, Xonne e Relatech, presenta in anteprima il progetto MAP (STAR) THE WORLD di Vincenzo Marsiglia per HoloLens2 di Microsoft.

L’incontro si terrà sabato 26 giugno alle ore 11.00 presso l’Auditorium di Palazzo del Governatore di Parma, con interventi di: Michele Guerra, Assessore alla Cultura del Comune di Parma; Francesca Velani, Coordinatrice Parma 2020+21; Chiara Canali, Direttore artistico Parma 360 festival; Vincenzo Marsiglia, Artista; Simone Boffa Ocrasunset, Compositore; Alessio Garbi, Ceo & CTO Xonne; Angelo Aloia, Product & Innovation Manager Relatech; Davide Sarchioni, Curatore Fondazione Luca e Katia Tomassini; Cesare Biasini Selvaggi, Direttore Editoriale di Exibart e Segretario Generale della Fondazione Selina Azzoaglio. Innovation through Art; Serena Cassissa, Consulente d’arte e Samantha Carlomagno, Travel designer.

Artista visivo e multimediale Vincenzo Marsiglia è il primo artista al mondo a sperimentare la tecnologia HoloLens 2 di Microsoft in un progetto d’arte contemporanea di grande valore culturale.
La presentazione è volta ad approfondire le potenzialità artistiche, tecnologiche e turistiche del progetto MAP (STAR) THE WORLD, in cui il linguaggio artistico e la tecnologia HoloLens 2 trovano uno spazio di convergenza tra saperi differenti, offrendo allo spettatore una modalità di fruizione dell’arte e della cultura del tutto innovativa, introducendo un nuovo modello di edutainment e generando un’esperienza arricchente, coinvolgente e personalizzata.

Incentrato sul connubio tra arte e tecnologia, MAP (STAR) THE WORLD è un’immersione sorprendente nella mixed reality tra la rilettura del patrimonio storico-artistico e l’arte contemporanea, capace di coniugare passato e presente, la cultura della tradizione con quella dell’innovazione.
Indossando HoloLens 2 il fruitore può osservare, esplorare e scoprire i beni storico-artistici della città di Parma vivendo in prima persona un viaggio visionario in cui la realtà risulta implementata dall’arte di Marsiglia.
Partendo dall’analisi dello spazio architettonico, Marsiglia utilizza la tecnologia digitale per implementare i processi di relazione tra opera e spettatore, costruendo un’ampia possibilità di dimensioni alternative e coesistenti.

Al termine della presentazione, sarà presente nel Palazzo del Governatore una demo “live” dell’evento da poter vivere in prima persona per chi indosserà l’HoloLens2.

Si ringrazia il Gruppo INCHOTELS di Parma e Best Western Plus – Hotel Farnese per la collaborazione.

Cenni biografici Vincenzo Marsiglia
Vincenzo Marsiglia (Belvedere Marittimo, 1972). Le sue opere si sviluppano partendo da una stella a quattro punte che diventa nel tempo il suo carattere distintivo, vero e proprio “logo” dell’artista. La composizione delle opere diventa quasi un’operazione ossessiva che genera elementi in cui questo simbolo si unisce al tessuto, al feltro, alle paillettes e alla ceramica, in un gioco il cui ritmo e la forma, rigorosi ed equilibrati, rimandano alla lezione dei maestri dell’astrattismo e del minimalismo. Nei suoi lavori digitali e interattivi si genera un pattern stellato che riveste ogni forma e superficie assecondando i movimenti del fruitore/spettatore.
Tra le principali mostre personali si ricordano: nel 2021, Prospect, a cura di Beatrice Audrito e Davide Sarchioni, NM Contemporary,
Principato di Monaco; nel 2019, Digital Antica a cura Mario Nardo Abbazia Sant’Eustachio Nervesa della Battaglia (TV); nel 2018, Clopen a cura di Roberto Lacarbonara presso Ex Chiesetta Polignano a Mare (BA); nel 2016, Dopo-Logica/o a cura di Matteo Galbiati presso Palazzo Ducale e Teatro all’Antica Sabbioneta (MN); nel 2014, Vincenzo Marsiglia Riflessione Interattiva a cura di Chiara Canali presso Ex Chiesa di S. Pietro in Atrio Como, Vincenzo Marsiglia Room Op a cura di Italo Bergantini e Matteo Galbiati presso Romberg Arte Contemporanea Latina e Vincenzo Marsiglia Interaction Shapes a cura di Ilaria Bignotti e Walter Bonomi alla Iaga – International Art Gallery Angels Cluj Napoca Romania.
Tra le più significative mostre collettive, si ricordano: nel 2020, Maker Art, a cura di Valentino Catricalà, nell’ambito di Maker Faire Rome – The European Edition per la Fondazione Luca e Katia Tomassini; Buonanotte Contemporanea Marsiglia-Artan,Pignatelli a cura di Maria Letizia Paiato Montebello sul Sangro, Art&Design a cura di Serena Cassissa and Andrea Castrignano Spazio Andrea Castrignano Milano, Gesto Zero a cura di Ilaria Bignotti e Matteo Galbiati presso Museo del Violino Cremona, Biennale Light Art a cura di Vittorio Erlindo and Gisella Gellini presso Casa del Mantegna a Mantova, Three Rooms’ Exhibition a cura di Milena Becci presso Traffic Gallery Bergamo, La città ideale. Mirandola Galleria a Cielo Aperto, a cura di Beatrice Audrito e Davide Sarchioni a Mirandola presso Modena, Black Out presso Maurizio Caldirola Arte Contemporanea a Monza, Cercles presso Galerie Wagner a Parigi; nel 2019, Memoria Collettiva a cura di Lorenzo Calamia e Serena Ribaudo Border Crossing Collateral Events Manifesta 12 Casa Spazio Palermo; nel 2018, Intersezioni digitali – esperienze percettive nell’arte digitale a cura di Ennio Bianco presso Chiesa storica San Martino di Lupari a Padova, Optical Room – Interactive Portrait a cura di Marcella Russo, Aurum Largo Gardone Riviera a Pescara; nel 2015, #nuovicodici – a cura di Matteo Galbiati presso Palazzo Stanga Trecco a Cremona.

Parma 360 festival della creatività contemporanea
PARMA 360 Festival della creatività contemporanea è il festival dedicato alla creatività contemporanea italiana e alla scena artistica emergente. Nella città eletta Capitale italiana della Cultura per il 2021, festeggia cinque anni e interpreta, attraverso mostre, eventi e incontri, il nuovo ritmo della città proiettandosi al futuro.
PARMA 360 festival si pone ancora una volta l’obiettivo di promuovere e divulgare l’arte contemporanea e la creatività giovanile con iniziative che favoriscono la partecipazione e il coinvolgimento di un pubblico ampio ed eterogeneo, con particolare attenzione alle nuove generazioni e alle famiglie.
Alla base della progettualità di PARMA 360 ci sono inoltre i concetti di rigenerazione urbana e di rifunzionalizzazione degli spazi cittadini per un coinvolgimento attivo della cittadinanza. Il Festival, infatti, mette in rete e promuove il patrimonio artistico già esistente in un vero e proprio museo diffuso sul territorio, valorizzando attraverso l’arte contemporanea chiese sconsacrate, palazzi storici e spazi di archeologia industriale non sempre conosciuti dagli abitanti della città.
L’iniziativa, che vede la direzione artistica e la curatela di Camilla Mineo e Chiara Canali, è organizzata dalle associazioni 360° Creativity Events ed Art Company, con il sostegno del Comune di Parma e di un’ampia rete di partner pubblici e privati.

FONDAZIONE LUCA E KATIA TOMASSINI
Fondazione Luca e Katia Tomassini è stata creata nel 2017 da Luca Tomassini e Katia Sagrafena per stimolare l’autoimprenditorialità dei giovani grazie alla promozione di progetti di convergenza tra cultura digitale, intelligenza artificiale, letteratura, arte, musica. Promuove e realizza studi, convegni, mostre, analisi e sperimentazioni in campo educativo, in una prospettiva interdisciplinare e con metodologie digitali. Opera a Orvieto (TR) senza mai perdere di vista il contesto europeo e globale. È attiva nel dibattito tecnologico e culturale per contribuire alla comprensione dei cambiamenti della società italiana a sostegno della crescita dei giovani.

RELATECH
Relatech è una Digital Enabler Solution Knowledge (DESK) Company, quotata su AIM Italia dal giugno 2019, è presente sul mercato con soluzioni innovative dedicate alla digital transformation delle imprese. Relatech è una PMI innovativa focalizzata su clienti che ricercano le soluzioni più innovative, diventando partner strategico per la digitalizzazione e i servizi ICT. Relatech investe costantemente in Open Innovation con un’ampia attività di R&D svolta internamente e numerose partnership con le principali Università italiane ed enti di Ricerca. Grazie alla piattaforma digitale e cloud-based RePlatform, eroga servizi e sviluppa soluzioni digitali innovative nelle tecnologie di frontiera Digital Enabler, quali Cloud, Cybersecurity, Blockchain, Big Data, Machine Learning, Artificial Intelligence, Internet of Things.

XONNE SRL
Xonne, nata nel 2011 e parte del Gruppo Relatech dal 2020, è una PMI innovativa specializzata nelle Digital Enabler Technologies, quali Augmented & Virtual Reality (AR e VR), Mixed Reality (MR, detta anche realtà digitale “DR”) e Internet of Things (IoT), sviluppa soluzioni e applicazioni digitali altamente innovative dedicate al mondo mobile, computer vision e wearable per far vivere esperienze totalizzanti ed immersive a 360° all’utente. Xonne è specializzata nella realizzazione di soluzioni di VR/AR, quali device wearable, che permettono all’utente di interagire e manipolare oggetti con la totale libertà di movimento all’interno di specifici ambienti virtuali.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: