Parma, 28 aprile 2022 – Nella seduta odierna il Consiglio Generale, organo d’indirizzo della Fondazione Monteparma, ha approvato all’unanimità il Bilancio d’esercizio 2021, che si chiude con risultati particolarmente soddisfacenti. Le erogazioni istituzionali deliberate sono
state 58 per un ammontare complessivo di 1,63 milioni di euro, con prevalenza di interventi nel settore Arte, attività e beni culturali, cui seguono quelli a favore del settore Volontariato, filantropia e beneficenza. La prudenza che caratterizza la gestione e l’ampia diversificazione
degli investimenti hanno consentito di conseguire performance virtuose sotto il profilo sia patrimoniale, sia reddituale. Il patrimonio netto si attesta a 134 milioni di euro (+4% sull’anno precedente) e l’avanzo d’esercizio a 2,44 milioni di euro (+ 9%), con proventi in significativa crescita e costi di funzionamento che permangono sostanzialmente stabili e tra i più bassi registrati tra le fondazioni bancarie italiane in rapporto alla dimensione patrimoniale.
Particolarmente rilevante è anche l’incremento dei fondi destinati alle erogazioni istituzionali, in particolare al Fondo di stabilizzazione delle erogazioni che sale a 2,9 milioni di euro (+21%). Si tratta di un accantonamento destinato a mantenere costante il livello erogativo anche negli esercizi in cui la redditività del portafoglio finanziario dovesse rivelarsi insufficiente a soddisfare gli obiettivi prefissati, che si aggiunge all’accantonamento di 1,6 milioni di euro effettuato al Fondo per le erogazioni nei settori rilevanti per l’esercizio 2022.
Con l’approvazione del Bilancio 2021 è giunto a scadenza il secondo mandato quadriennale del Vice Presidente del Consiglio di Amministrazione Roberto Arduini, non più rieleggibile in base alle previsioni normative di settore e statutarie.

Il Consiglio Generale, che ha manifestato al dott. Arduini un sentito ringraziamento per la preziosa e qualificata collaborazione offerta, ha quindi provveduto a reintegrare l’Organo collegiale nella sua interezza, nominando Angelo Vibi quale membro del Consiglio di Amministrazione per un quadriennio, fino alla data di approvazione del bilancio d’esercizio 2025. Il nuovo consigliere, che vanta una pluriennale esperienza manageriale e una profonda conoscenza del settore finanziario, maturate presso importanti istituzioni bancarie italiane ed estere, potrà quindi mettere a disposizione della Fondazione Monteparma il suo ampio patrimonio di competenze professionali, cui si unisce una profonda conoscenza della città e della provincia di Parma, oltre che un forte interesse per le attività di carattere filantropico in ambito sociale e culturale.
L’Organo d’indirizzo ha inoltre provveduto ad assegnare l’incarico di Vice Presidente del Consiglio d’amministrazione a Nicola Rinaldi, noto commercialista con esperienze specifiche in materia finanziaria, che siede nell’Organo collegiale dal 2015.
Si è, infine, proceduto alla nomina del Collegio dei Revisori, organo giunto anch’esso in scadenza di mandato triennale. Alla Presidente Donatella De Dominicis, non più rieleggibile avendo espletato due mandati consecutivi, è andato l’apprezzamento unanime dei presenti per
il lavoro svolto con grande professionalità e rigore metodologico.
Nel ruolo di membri effettivi del Collegio Revisori sono stati riconfermati Pier Luigi Pernis, con incarico di Presidente, e Alberto Visioli, cui si è aggiunta la nuova nomina di Maria Cristina Ramenzoni. Confermati nell’incarico di membri supplenti Patrizia Arleo e Alberto Magnani.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *