Una nuova ricerca ha dato risultati sorprendenti.

Quanti topi con il cervello umano vi vengono in mente? Beh nei fumetti ce ne sono parecchi… ma non temete, non stiamo creando un ibrido del genere. Questo esperimento ci sarà utile per questioni molto più serie di quanto immaginate.

Un team di ricercatori del Rochester Medical Center di New York ha iniettato delle cellule del cervello umano in un topo e questo allo scopo di far progredire la comprensione delle malattie del cervello umano studiandole nel cervello intero di topi piuttosto che in piatti di laboratorio.

topo

“È ancora un cervello di topo, non un cervello umano”, afferma Steve Goldman. “Ma tutte le cellule non neuronali sono umane”.

Le 300.000 cellule umane ricevute da ciascun topo si sono moltiplicate fino a raggiungere 12 milioni, sostituendo le cellule native. Gli astrociti umani sono da 10 a 20 volte più grandi degli astrociti di topo e portano 100 volte più viticci. Ciò significa che possono coordinare tutti i segnali neurali in un’area molto più abile di quanto possano fare gli astrociti di topo. “È come aumentare la potenza del tuo computer”, aggiunge Goldman.

In effetti i ricercatori hanno notato con sorpresa che i topi erano diventati enormemente più intelligenti. Certo, se fosse un film di fantascienza ci sembrerebbe ovvio, ma sentirlo dire a dei medici fa un po’ più effetto.

 

 

fonte Esquire IT

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.