Un centinaio i voli annullati a Fiumicino tra arrivi e partenze

 

Su un totale oggi di circa 450 movimenti aerei in partenza, risultano una cinquantina, al momento, i voli cancellati, quasi esclusivamente su rotte interne o europee, dall’operativo all’aeroporto di Fiumicino a causa della serie di agitazioni che interessano, dalle 14 alle 18, il trasporto aereo. Oltre allo sciopero proclamato da alcune sigle sindacali dei controllori di volo, incrociano le braccia anche i lavoratori delle compagnie low cost, come i piloti ed assistenti di volo di Ryanair, Malta Air e della società CrewLink, di Easy Jet Volotea, accanto all’agitazione, proclamata da Cub Trasporti ed Usb, nel comparto del trasporto aereo e dell’indotto. I voli cancellati sono stati o vengono riprogrammati.
ANSA/TELENEWS

 

E’ finito alle 18 lo sciopero di 4 ore del trasporto aereo proclamato da alcune sigle sindacali dei controllori di volo, e dai lavoratori delle compagnie low cost, come i piloti ed assistenti di volo di Ryanair, Malta Air e della società CrewLink, di Easy Jet e Volotea.

Centinaia i voli cancellati in tutta Italia, circa 100 solo a Fiumicino tra arrivi e partenze.

Ita Airways ha disdetto 122 voli. Ritardi sul resto della programmazione dei voli in attesa del ritorno alla piena normalità nelle prossime ore.

All’aeroporto di Fiumicino, dove si sono svolti, rispettivamente all’ esterno dei Terminal 1 e 3, due presidi, sotto l’occhio delle forze dell’ordine, indetti dalle sigle sindacali, sono stati una cinquantina i voli cancellati in partenza ed altrettanti in arrivo, mentre altri collegamenti sono stati anticipati o posticipati rispetto alla fascia oraria coinvolta dall’agitazione, con disagi rimasti contenuti per via dell’effetto delle informazioni fornite preventivamente dalle compagnie aeree ai propri passeggeri. Contenute anche le file ai banchi d’informazione. Tra i viaggiatori penalizzati, in particolare, quelli in arrivo dall’estero che non hanno trovato la coincidenza o passeggeri stranieri sorpresi ed ignari degli scioperi. Sui tabelloni dello scalo romano la parola “cancellato” accanto ai voli rimasti penalizzati, quasi esclusivamente su rotte nazionali o europee, è rimasta visibile fino alle 17.20 per lasciare spazio, poi, gradualmente, alla regolare programmazione, salvo qualche strascico di ritardi, del tardo pomeriggio e della sera, caratterizzata oggi da un notevole afflusso vacanziero, sia in partenza che in arrivo. Il personale delle compagnie si è adoperato per assistere i passeggeri rimasti penalizzati, riproteggendoli con i primi voli utili in serata, o per domani.

     

     

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Lascia una Replica

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.