“Collettiva in Civica”, l’esposizione di opere d’arte della biblioteca Civica, ha ospitato sei nuovi artisti e arriva a contare ventotto opere. Alla presentazione, avvenuta nella biblioteca di vicolo Santa Maria, hanno preso parte l’Assessora con delega al Sistema bibliotecario Caterina Bonetti, Michele Corsello, Responsabile della Struttura Operativa Sistema Bibliotecario, e gli artisti coinvolti nel progetto e Stefania Provinciali per la parte critica e testuale.

“Collettiva in Civica – ha dichiarato l’Assessora Bonetti – è un progetto che si inserisce perfettamente nella visione delle biblioteche come spazio di cultura diffusa e luogo di incontro fra le arti. Le biblioteche del Comune da sempre hanno avuto una vocazione alla pluralità in termini di offerta culturale e la donazione di oggi ci permette di ampliare ulteriormente un percorso che speriamo possa vedere nei prossimi mesi, anche grazie alla restituzione a termine dei lavori del cortile della biblioteca e dell’Oratorio Novo, una nuova e maggiore centralità della biblioteca come polo di aggregazione culturale del quartiere. Il lavoro dell’Amministrazione in questo settore infatti parte proprio da un indirizzo forte in termini di valorizzazione della lettura come volano di socialità e aggregazione in tutti i quartieri della città”.

Collettiva in Civica è un’esposizione dinamica: alcune opere, infatti, sono in mostra temporaneamente e vengono rinnovate periodicamente; altri lavori, invece, restano esposti in maniera permanente. Tra le opere presentate, tre sono state donate alla biblioteca dagli autori: “Heavy Metal 2” di Paolo Sacchi di Fontevivo, 50 x 100 cm Olio su tela; “Frigio (Pagan Poetry)” di Giorgio Tentolini di Casalmaggiore, 100 x 100 cm, Rete metallica intagliata a mano e sovrapposta a fondale in pioppo; “Chiosco della Biblioteca Civica” di Leonardo Pedrelli di Parma, 50 x 70 cm, Acrilico su cartoncino. Quattro artisti hanno concesso le loro opere in comodato: Simone Franchi di Parma: “Giro in giostra” e “A lei”, entrambe di 130 x 130 cm, Tecnica mista; Alessandro Giordani di Parma con “Vanitas fair”, 100 x 100 cm, Tecnica mista; Leonardo Pedrelli di Parma: “Strada del conservatorio”, “Ponte nord”, “Piazza della Pilotta”, “Parcheggio Goito”, “Teatro Due”, 50 x 70 cm, Acrilici su cartoncino; Umberto Tanzi di Parma con “K1117” 100 x 100 cm, Acrilico su tela.

Dal 2021 la Biblioteca Civica di Parma ospita un’esposizione di opere d’arte che arricchisce il polo culturale con un itinerario artistico, in piena armonia con lo spazio circostante. L’iniziativa è curata dalla biblioteca con la collaborazione di Stefania Provinciali per la parte critica e testuale. L’idea nasce sulla scia dall’esperienza maturata nell’ambito del progetto permanente del Centro Cinema Lino Ventura, videoteca comunale afferente al Sistema Bibliotecario cittadino, dove è stata allestita “La Zona”, uno spazio dove dal 2017 si svolgono esposizioni temporanee di autori attivi nel circuito cittadino.

Maggiori informazioni e le descrizioni delle opere sono disponibili sul sito delle Biblioteche del Comune di Parma, sezione Collettiva in Civica. Link diretto: https://www.biblioteche.comune.parma.it/civica/it-IT/Collettiva-in-Civica.aspx

(Fonte: Comune.parma.it)

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *