È ora possibile richiedere o rinnovare per l’anno 2024 gli abbonamenti agevolati per il trasporto pubblico “Mi Muovo insieme”, azione sociale del Comune di Parma, TEP e SMTP promossa dalla Regione Emilia Romagna, che prevede, anche quest’anno, agevolazioni per l’acquisto di abbonamenti TEP destinati a categorie di soggetti vulnerabili.

Agli sportelli TEP di barriera Bixio 1 e alla Cicletteria si possono già acquistare gli abbonamenti agevolati per persone in condizioni di vulnerabilità, prenotando preventivamente un appuntamento sul sito TEP, https://prenotazioni.cl.tep.pr.it/servizio/1.

L’iniziativa è finanziata dal Fondo per la mobilità della Regione Emilia Romagna con valenza distrettuale. Pertanto, ne sono beneficiari anche i cittadini degli altri Comuni che, insieme al Comune di Parma, fanno parte dello stesso distretto: i Comuni di Colorno, Sorbolo-Mezzani e Torrile.

Le risorse assegnate quest’anno al Comune di Parma, in qualità di Comune capofila del Distretto di Parma, risultano ammontare a 83.264 euro.

La delibera Regionale ha confermato anche per l’anno 2024 i criteri di accesso e le tariffe precedenti prevedendo di destinare le risorse, in via prioritaria, a interventi e contributi finalizzati alla fruizione del trasporto pubblico locale da parte di persone in condizioni di fragilità sociale, persone indigenti senza dimora e ai componenti delle famiglie numerose con 4 o più figli e con ISEE uguale o inferiore a 28.000 euro.

Pertanto, anche per il 2024, si confermano per il Distretto di Parma, gli abbonamenti agevolati per il trasporto pubblico riservati ad anziani, utenti con disabilità, vittime di tratta con ISEE inferiore o uguale a 9.000 euro, famiglie numerose con 4 o più figli con ISEE inferiore o uguale a 28.000 euro, prevedendo un contributo di 51 euro per gli abbonamenti di trasporto urbano ed extraurbano e 82 euro per l’abbonamento integrato.

Per queste categorie di cittadini sarà possibile acquistare abbonamenti annuali al costo di 100 euro per l’urbano e l’extraurbano e 140 euro per l’integrato.

Per i nuclei familiari in condizioni di indigenza individuati dal servizio sociale e residenti nel Comune di Parma o nei Comuni del Distretto e degli indigenti senza dimora, l’abbonamento sarà completamente gratuito.

Per i rifugiati e richiedenti asilo, inseriti in progetti SAI (ex SPRAR) o accolti in CAS è previsto un abbonamento annuale personale valido per un anno su tutto il territorio provinciale al costo di 151 euro.

Quest’ultimo titolo, già in vigore da alcuni anni per favorire l’inserimento sociale e lavorativo di persone cui è riconosciuto lo status di rifugiato, si è ulteriormente consolidato nel corso del tempo.

(Fonte: Comune.parma.it)

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *